Attanasio, nunteregghepiù!

E’ un po’ di tempo che non vi teniamo informati sulle novità dell’arrampicata sportiva in Carnia, perchè non sono così numerose o eclatanti, anche a causa delle limitazioni agli spostamenti che alcuni climbers (pochi!) e attrezzatori hanno cercato di osservare.

In zona Raveo registriamo al tetto di Sorantri una nuova grande via (a detta dei salitori) che percorre per un totale di 40 metri giusti l’evidente canna gialla cui si accede dal terrazzo inferiore percorrendo nella parte bassa la via “No Harlan”. Il nome del nuovo tiro è “Attanasio cavallo vanesio”. Chi ha meno di 60 anni sarà meglio che vada a cercarsi su google a cosa si riferisce. Mattia, che l’ha salita di recente, propone la stessa difficoltà di “Comandante Bolla”, quindi qualcosa tra l’8a duro o l’8a+ soft. Manuel Scorsa avrebbe scritto : ” tra il vegetale inferiore e il minerale superiore”.

Nella zona del terrazzo superiore è stato liberato da Chen  anche il secondo tiro di Sangue su Sangue, 7b+. La connessione tra questa via e Lucro Cessante è stata liberata e gradata 7b+/c. Parte su Sangue… e, poco prima della prima catena,  percorre tre spit autonomi collegandosi con “Lucro”. Si chiama “Lucro sanguinante”, molto no global…

Osvaldo ha poi liberato un suo vecchio progetto per il quale ringraziamo i bisiacchi che si sono incaricati della pulizia e della riscoperta di una via rimasta nel Limbo. Si attacca  dal terrazzo superiore e si conclude proprio sotto il grande tetto: “Licia Magò” è un sassolino nella scarpa che risale ai tempi del Liceo, 7c/c+.

Nel settore Tiere Nere a questo punto sono state liberate tutte le vie chiodate lo scorso autunno. Vi proponiamo qui di seguito l’elenco. Manca solo una recente realizzazione, che percorre lo spigolo a destra del diedro “Classica” e che vi impegnerà ancora una volta su internet, perchè si chiama Nunteregghepiù, liberata da Osvaldo, 7c

A Illegio Alta vi segnaliamo la prima salita da parte di Andrea di un bel tiro chiodato dal team di Calcarea, che come tutte le altre vie ricorda un vizio o una virtù, non necessariamente teologali. In questo caso, “Coerenza “, un 8a che attende la prima ripetizione.

Visto l’imminenza della stagione in cui si cerca l’ombra per arrampicare, temperature permettendo, vi ricordiamo l’esistenza della piccola ma interessante Parete dell’Edera, nei pressi di Cavazzo, falesia caratterizzata da pochi tiri di difficoltà medio bassa, con un conglomerato molto solido e vario, che permette  l’imbarazzo nella scelta di appigli e appoggi dalle forme singolari. Le vie di questa paretina non hanno un nome, allora abbiamo deciso di battezzarle utilizzando in parte i nomi che un ignoto frequentatore aveva proposto con un messaggio lasciato alla base della parete.

Eccoli da sinistra: 1) Manera 7a+, 2) Diedro l’angolo 6a (variante di attacco 6a+), 4) Dal divano alla poltroncina  6c, 5) Zerbini nel mondo 6b+, 6) Pianola 6b+, 7) Free sole 6b+, Autan 6a+, Conglomenato 6a.

 

Concludiamo anticipandovi che sono appena partiti due nuovi cantieri dedicati all’estate, quindi all’ombra, nei pressi di Tolmezzo.

State tuonati!

 

~ di calcarea su Maggio 15, 2021.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: