Anello del Monte Sorantri

Scovare un bel giro di mountain bike nei dintorni di Raveo non è facile come trovare una parete rocciosa da chiodare. Basta girare l’angolo e scopri una nuova palestra di arrampicata, mentre per le bici la gestazione è lunga e laboriosa, come nel caso di questo sentiero che attraversa il caratteristico monte che separa il paese dal paradiso di Pani.

Io comunque ve lo propongo, nonostante non sia la “discesa dell’anno”, perchè breve e discontinua. Diversamente dal solito  una delle attrattive di questo  anello è però la salita, che con pendenza incostante ma impegnativa e numerosissimi tornanti si dirige verso “Pani” e poco oltre lo scollinamento imbocca sulla destra una pista forestale (tabella del parco con contrassegno 1A). La pista  attraversa una bella faggeta e poi sale fin quasi alla cima del Sorantri, da cui sporgendosi un poco vi affaccerete sopra  Raveo, raggiungendo quindi il sito di “tombe celtiche” che un profano  rischierebbe di scambiare per ruderi di una casera. Un buon scalatore la farà  tutta in sella.

Dai muretti celtici si va diritti seguendo dei segnavia bianco rossi e poi quasi subito si tiene la destra (attenzione segni bianco rossi non ben visibili, bollino rosso su faggio). Si scende facilmente con ampie curve fino ad imbattersi in un tornante stretto verso destra, seguito dal passaggio più difficile, pochi metri ripidi.

In breve si arriva a una sella, dalla quale il sentiero originale sarebbe sceso a sud, ma è impraticabile per gli schianti di Vaia. Noi seguiamo a nord il canale e dopo un “sottopasso” abbandoniamo la direzione più evidente per risalire brevemente a destra una esile traccia. Dopo un traverso delicato si scende veloci su foglie; a un certo punto si entra in un canalino e qui ci aspetta il tratto più divertente, con alcuni facili e veloci tornanti.

Si arriva su una traccia che seguita verso destra ci riporta con breve risalita alla strada di salita, nei pressi del caratteristico stavolo. Dovrebbe convenire invece girare a sinistra e seguire l’ampia traccia che traversa in quota verso Muina e da qui rientrare a Raveo quando i lavori di sistemazione della strada asfaltata sulla destra Degano dovessero terminare. Questa parte del sentiero, che cartina alla mano dovrebbe riservare una breve risalita finale, è lasciata alla buona volontà dei lettori.

Questo giro, che può essere percorso anche nella direzione Raveo, Muina, Pani, Sorantri, Raveo, verrà apprezzato di più da chi di voi si accontenta di un bell’ambiente e una sgambata allenante. Se avete un po’ di tempo in più, cercate di raggiungere il Convento (Romitorio dei Francescani) e la Chiesetta adiacente, uno dei posti poco noti più suggestivo nei dintorni. Per raggiungerli in breve basta addocchiare in uno degli ultimi tornanti destrorsi una pista erbosa che scende per poche decine di metri.

Dislivello 400 mt circa. Ristoro a Raveo (San Juri e Indiniò tra gli altri).

~ di calcarea su Maggio 25, 2020.

Una Risposta to “Anello del Monte Sorantri”

  1. Esiste anche il bar da Bepi gestito dalla signora Vriz Luisina sempre cordiale e disponibile .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: