Falesia di Lijak

Siamo tornati a Lijak con una decisione di ripiego condizionata dal meteo, ma è stata un’ottima scelta: scalare ancora una volta in questo magnifico balcone assolato con un bel panorama rilassante e roccia strepitosa, che ha conservato quasi intatta l’aderenza di vent’anni fa, non può che appagare i desideri dello scalatore. Nonostante il suo ego e il pallotolliere dei gradi realizzati sia in questa falesia a rischio di archiviazione senza clamorose performances! File under “bastoni”, insomma!

La nuova edizione della guida della Slovenia comprende anche un bel settorino che si trova a metà strada tra le poche case di Loke  e la parete classica, inaugurata illo tempore dal famoso alpinista sloveno Peter Podgornik. Ieri quasi tutte le vie di questo nuovo settore, che sembra simpatico anche se non imperdibile, erano bagnate.

Così nel settore principale abbiamo rifatto i classici riscaldi e due vie più impegnative. Tra queste sicuramente meritevole il 7b “Voices of freedom” , che si presta ad alcuni dubbi sulla direzione da prendere nelle sezioni più dure, in parte per la presenza alla sua destra di una via di 6b+ (secondo noi almeno 6c) troppo vicina, anche se molto bella.

Alcune vie avrebbero forse bisogno di una richiodatina, soprattutto dove sono presenti placchette “fatte in casa”, come nel bellissimo diedro “Zlomljena”.  Inoltre sembra impossibile che la parte alta della falesia non sia stata presa di mira dai big locali, perchè a occhio sembra custodire più di una linea di altissima difficoltà e lunghezza.

Ognun bale cun so agne, dice un antico proverbio cinese. Quindi vi segnaliamo anche che la placca di destra, a un centinaio di metri di cammino su traccia incerta, sembra essere stata richiodata e meriterebbe anch’essa una visita, specie se si desidera mantenere l’impegno sotto il 6c.

Si arriva a Lijak da Nuova Gorica in pochi minuti d’auto. Preferibile evitare l’autostrada e il relativo ticket. Si devia a sinistra in salita fino alle 4 case di Locke, dove si parcheggia meglio che si può. Si segue poi una strada forestale e al bivio del sentiero si va a destra ( a sinistra salgono i deltaplanisti che vi vedrete volteggiare sulla testa nel pomeriggio)

Annunci

~ di calcarea su dicembre 9, 2018.

2 Risposte to “Falesia di Lijak”

  1. Il nuovo settore offre vie molto belle su roccia strepitosa.
    Volevamo fermarci per fare solo un paio di vie e invece ci abbiamo passato tutta la giornata. Molte sono le vie nuove non presenti nella guida di Siddartha
    Questo l’elenco delle vie da sinistra a destra (alcune valutazionei ci sono state fornite da un simpatico locale, che aveva bevuto un mezzo litro di birra e fumato un paio di canne, e di conseguenza non sappiamo quanto siano attendibili).

    1 S.N. 7a 15 m
    2 S.N. 7a+/7b? 15 m
    3 Gocce di splendore 5c+ 18 m
    4 Strasturi 6a+ 18 m
    5 Sbirri & compari 6c 23 m
    6 La tana del Bianconiglio 6a+ 20 m
    7 Signorina anarchia 7a+ 25 m
    8 Grey, the cheshire cat 8a? 25 m
    9 S.N. 8a? 25 m
    10 Surrealistic pillow 7b 25 m
    11 S.N. 7c? 20 m
    12 S.N. 6b? 20 m
    13 S.N. 6b? 20 m
    14 S.N. Proj 15 m
    15 S.N. 6a 15 m

    A sinistra sono in lavorazione un paio di altre vie facili (ripulite ma non ancora chiodate.
    Abbiamo provato la 1 (passaggio di dita), la 3 e la 4 (magnifica roccia a gocce), la 5 (stupendo muro a gocce e tacchette), la 6, e infine la 7 (imperdibile: partenza non intuitiva, duro passaggio su muro verticale, placca di aderenza e tetto finale). Surrealistich Pillow, che non abbiamo provato, sembro una super via.

  2. Sono stato 3 volte nel settore basso. Abbiamo provato le vie 3, 4, 5 e 6 che personalmente mi son piaciute molto per la roccia e lo stile d’arrampicata. I miei compagni di arrampicata dicono meriti anche Signorina Anarchia
    L’ultimo tiro a destra dovrebbe essere il 5C della guida, anche se mi è sembrato più facile (5b).
    Ieri per sbaglio abbiamo fatto per “riscaldamento” la 13 pensando fosse più facile (nel mio caso più che caldo ero ben cotto). Nella parte centrale dove la roccia è più fratturata, si è staccata una presa (un bel blocchetto), che mentre facevo sicura mi è passato ad un metro. La stessa cosa è accaduta a dicembre a due sloveni sulla seconda via (chiodata da poco) .
    Qundi…occhio alla testa…specialmente quando si arrampica sui tiri più nuovi e vicino alle catene.

    saluti
    Federico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: