Occhio al cordone!

Sul fronte delle vie lunghe a spit (multipitch) vi segnaliamo che Alex Corrò ha completato da pochi giorni la sua via sul Pilastro Stella, che dovrebbe avere difficoltà massima di 7a+. Attendiamo dall’apritore maggiori dettagli, sia su questa primizia che sulla via nella parete nord del Pleros, che ha visto la prima ripetizione da parte di Mauro Florit e Paolo Spaliviero, che abbiamo sentito piuttosto impresssionati…

Abbiamo anche i dettagli della nuova via sulle placche di Val di Collina. Secondo i ripetitori “Climbing Paluzza” (questo dovrebbe essere il nome), che sale a destra della “Dorigo”, avrebbe quattro tiri di difficoltà 6b,6a,6c e 5a. Non abbiamo informazioni sugli artefici dell’opera. In Val di Collina Ilario ha liberato la variante alta al nuovo tiro che raggiunge la seconda parte di Quiquoqua, chiamata “Quorum”: valutazione proposta 7a.

Prosegue in Avostanis il lavoro di attrezzatura del “Settore Osvaldo”, dove si contano al momento ben 11 tiri. I tre nuovi sono “Mungitopo” e “Il ponte di Brooklin” , all’estrema sinistra (entrambi sui 30 mt, difficoltà attorno al 6b), e “Maestro Zen”, il primo sulla destra, che potrebbe essere di grado 8.

In Pleros è stato ultimato e provato il tiro a sinistra di “Setteapiù”. Difficoltà attorno al 7c (ma è prevista l’aggiunta di una catena al 10° spit , fin qui 6c+), nome :”Difficile se indovini”. All’estrema sinistra è stata aggiunta una nuova via (la penultima) che va completata. Per ora chi volesse la può provare uscendo in sosta sul primo tiro, chiodato da Oleg. Difficoltà per ora circa  6c.

In previsione dell’evento settembrino organizzato da Chiodo Fisso e dal Rifugio Lambertenghi in Passo Volaia è stata attrezzata una nuova falesia con tiri facili, proprio alle spalle del rifugio. Conta già 5 tiri.

A margine della bellissima riedizione di  “Arrampicarnia” eccovi alcune notizie e considerazioni. Poche ma importanti rettifiche alle difficoltà riportate sulla preziosa e completa cartoguida realizzata per l’occasione: nel piccolo settore di vie facili realizzato dagli austriaci alle spalle dell’Albergo le ultime due vie verso destra potrebbero essere valutate 6c+/7a e 6a. Nel paretone principale il secondo tiro di “Sgnek Assoluto” è 7a e non 6c.  Nel settore “Bella Venessia” è stato cambiato il cordone alla via “Cambia il cordone”, che ora si chiamerà “Cambiato il cordone” ( in attesa di diventare “Tolto il cordone”). E’ stata chiodata a questa via una variante destra che ha una difficoltà di 6a+ e parte più in basso.

A proposito di cordoni,  invitiamo l’artefice del posizionamemto di due lunghi spezzoni sulla via “L’Italia s’è desta” a riportarseli a casa, perché sembra infastidiscano chi vuole scalarla senza passare alla storia. Il tiro non cambierà comunque nome, anche se l’impressione che l’Italia si sia destata va forse definitivamente accantonata….

~ di calcarea su agosto 23, 2018.

Una Risposta to “Occhio al cordone!”

  1. Ciao Gianni i cordoni e il fisso sono miei:mi agevolano per provare il secondo tiro. Appena torno al passo provvederó a toglierli. Rivedrei però il posizionamento di uno di quei ultimi due spit , ma magari ne parleremo di persona e mi dirai cosa ne pensi. Ciao Erik

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: