“Workshop”, la falesia di Cave del Predil. Finalmente i dettagli!

Riceviamo da Giulio Moscatelli e pubblichiamo volentieri!

Credo che la nostra regione offra molto in termini di arrampicata sportiva e non solo.
Negli ultimi anni il numero delle falesie a disposizione è aumentato considerevolmente tanto che adesso comincia ad essere davvero difficile trovare altri luoghi adatti a nuove chiodature.
Chi conosce un po’ la morfologia delle nostre valli sa che quello che resta da attrezzare e’ nascosto, probabilmente scomodo e lontano da raggiungere: quindi ogni buona velleità svanisce davanti a tanta probabile fatica.
Eppure ci sarebbero molte pareti con roccia maggiore ed altezza ragguardevole da poter chiodare.
Ne ho avuto riprova poche settimane fa quando, invitato dal mitico Daniele Pesamosca , mi sono fatto un giretto nella falesia di “Workshop” sopra Cave del Predil.

Da anni ne avevo sentito parlare, ma sempre in maniera leggera, nessun dato concreto: l’unica certezza era il lungo avvicinamento e forse la chiodatura non proprio rassicurante.
La visita quindi per me è stata una piacevolissima sorpresa .
Location con visuale mozzafiato sul lago di Cave e montagne limitrofe , parete enorme con grande potenziale, tiri tecnici da dita su roccia dolomitica.
E naturalmente un isolamento impagabile, diventato ormai per me una condizione quasi essenziale in questo tipo di attività.
La falesia si trova sopra il lago di Cave sul versante orientato a sud.
Non appena si parcheggia nei pressi del fortino con il tipico cannone e’possibile vederla in tutta la sua ampiezza .
Per raggiungerla si segue una traccia piuttosto ripida ma non così estrema per circa 300 metri di dislivello . Diciamo che in 30/35 minuti ci si arriva..Niente di così impegnativo quindi.

Digital StillCamera

I lavori sono cominciati nel lontano 2003 dapprima sul versante sud e poi sul versante est, quest’ultimo purtroppo oggetto di recente disquisizione con chiodatore foresto impossessatosi della parete senza preventiva “ autorizzazione” .
Non che le pareti siano di proprietà di colui che le scopre ….ma insomma ..seguendo principi di buon senso ed educazione dovrebbe venire spontaneo condividere nuove aperture, modifiche e varianti con chi per primo ci ha messo mano.
E questo non vale solo per Workshop ovviamente….
Ma tornando a noi …..
La falesia e’ assolutamente meritevole di essere frequentata; tra l’altro e’ possibile scalarci in quasi tutte le stagioni,inverno incluso,  purché in giornate ampiamente soleggiate ed in assenza di neve sul percorso di avvicinamento .
La roccia e’ tipicamente dolomitica e caratteristica delle Alpi Giulie : sul grigio generalmente compatta e lavorata e sul giallo da pulire un po’ .
Richiede un arrampicata esigente, mai banale che alterna tratti tecnici ed atletici a sezioni “ da dita” e , proprio per questo motivo, pur essendoci anche tiri con difficoltà contenute sarebbe preferibile andarci con un buon allenamento .

Un minimo di competenza alpinistica è comunque utile poiché sul versante sud e’ obbligatorio eseguire le manovre necessarie stando assicurati; questo comunque non e’ sempre un limite dato che come si sa un pelo di ingaggio in più e’ sempre proporzionale all’ interesse e alla soddisfazione .
Ci tengo a ringraziare Daniele e non solo perché mi ci ha portato … ma sopratutto per avere scovato e lavorato strenuamente in questo meraviglioso luogo …e vi assicuro che portare avanti e indietro trapano ed attrezzature per 300 metri alla volta non e’ un giochetto. Con lui hanno collaborato molti altri climbers tra i quali non posso non menzionare il “Cama”, Paolo Degano , Alberto della Schiava e Luca Vuerich .
Questa e’ l’ennesima dimostrazione che esiste gente forte sia atleticamente che d’animo, sempre con idee nuove e stimolanti e che si impegna “ a fondo perduto “ per la propria ed altrui passione .
Ricordo ,per chi non lo sapesse , che anche il Nut e’ opera di Daniele …. altra falesia di livellissimo rinomata e conosciuta anche oltre confine.
Grazie mille quindi Daniele … e buone arrampicate a tutti…

L’elenco delle vie, con l’indicazione del chiodatore.

1 Mai più con un montanaro 7a /Pesa

2 Bubez moderni 6b (dal basso da solo)/ Pesa

3 progetto Dal basso da solo da ultimare /Pesa

4 Ludo 6b/  Asterix

5 Layer 6c+/ Buc

6 Cinghiattoli 7a / Pesa

7 Il ghigno del maligno / L1 6a L2 6c L3 6a (dal basso) Pesa e Loris

8 Caroula NL / Pesa

9 Santa Barbara L1 7a L2 NL / Pesa

10 Pindul L1 6b L2 6c+ / Alberto

12 Vacanze a Givi 6a / Buc

13 New Cave L1 5b L2 6a+ L3 6c L4 NL / Cama

14 Ingresso Giuseppe 7b / Pesa

15 Essenza L1 5b L2 7b L3 NL / dal basso Cama e Pesa

16 Boulder Queen L1 7b L2 ? L3 6b+ / Gerold

17 A cave si fa così 7c Pesa

18 Settimo Senso L1 6b/c L2 7b L3 7c+ 40 mt / Pesa e Paolo Degano

17/18 Connettiamoci 6c/7a / Pesa

19 Sasi 7b+ / Gerold

20 The Judge 7a/b / Gerold

21 Mudapest NL / Pesa

22 King of Raibl 6c  / Gerold

23 Osvi 6c / Pesa

24 Espresso 6a+/ Gerold

25  Panico , 6a+ 2 lunghezze, da ripulire /Gerold

A sinistra  di “mai più con un montanaro” ci sono:  6 cc one 6c 35 mt, SN NL 30 mt

Accesso :
Percorrendo la strada provinciale che collega Sella Nevea a Cave Del Predil si parcheggia nello spiazzo antistante il fortino di guerra con cannone molto evidente .
Da lì si prosegue a piedi verso Sella per circa 100 metri ed in prossimità del paramassi si noterà una traccia con bollini rossi che sale .
Il percorso e’ molto ripido ed in circa 30/ 35 minuti conduce sotto le pareti .

~ di calcarea su agosto 2, 2018.

2 Risposte to ““Workshop”, la falesia di Cave del Predil. Finalmente i dettagli!”

  1. Non so se chi ha scritto l ‘articolo sia daltonico o sotto i postumi di una difficile serata 😉 comunque i bolli sono gialli e non rossi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: