Falesia di Pioverno (San Simeone)

img_6134

Per consolarvi del maltempo pubblichiamo alcune notizie sulla nuova falesia a canne di Pioverno, chiodata  nel giro di un mese e mezzo (19 tiri) e già in parte collaudata da molti entusiasti frequentatori, che hanno contribuito a provare e pulire alcune  vie e migliorare il sentiero di accesso.

Avvistata da molti climbers, che hanno lasciato  qualche segno dei loro sopralluoghi, questa straordinaria paretina dalla morfologia piuttosto atipica per le nostre parti, è ora frequentabile anche se molti tiri non sono stati liberati o addirittura provati. Ma finora lo spirito che ha caratterizzato questo incantevole luogo, con vista suggestiva sul Tagliamento, Venzone, Plauris e Chiampon, è stato di assoluta libertà. Anzi: chi è già venuto a scalarci è stato il benvenuto. Se libera e pulisce un tiro ancora di più!

img_6078

L’orientamento a sud est concede il beneficio del sole fino alle 14, a partire dal primo mattino. Le vie, dai 16 ai 24 metri,  sono quasi tutte caratterizzate da canne e concrezioni, ma la scalata è comunque abbastanza varia. Le difficoltà vanno dal 6a+ all’infinito, anche se pare improbabile che si possa superare il 7c+.  Ci si arriva parcheggiando nello slargo di fronte a un tavolone di pietra, nei pressi di un rio, sulla strada tra Bordano e Pioverno. Il sentiero aggira la rete paramassi e in 10 minuti vi porta al dunque.

Ringraziamo Filippo che ha pulito il sentiero senza mai riuscire a scalare, Alberto che ha regalato un po’ di soste, Stefano kurtz , Fabrizio, Beppe bisiacco  e compagnia che hanno pulito e provato e liberato alcuni tiri “alla cieca”, Damiano factotum, Pierpaolo, Chiara, Mario DG e  molti altri che hanno reso popolare questo posto quasi prima che nascesse.

img_1990

Elenco delle vie da nord (destra) a sud:

  1. Udorovich   6a+   *
  2. Chi l’ha vista? 6b  *
  3. Trauma cannico 6c+  *
  4. Con la quale 7b  #
  5. Le farmaciste  NL (7c?) #
  6. Arboreto salvatico NL (7b+?) #*
  7. Duca Conte 7a+ * (a destra della canna gialla)
  8. SN  7a #
  9. SN NL #
  10. La gatta al lardo 6c * (a destra della grande canna nera)
  11. Kanna sutra 7a+ #
  12. Farfalline NL *
  13. SN NL  #
  14. SN 6c #
  15. Mano Fredda NL (7b+?) *
  16. Placcanna NL ( almeno 7c ) * Muro giallo
  17. Occhio di gomito  NL *#
  18. SN NL #
  19. La lingua batte dove il clito ride NL #

img_1986

Le ultime tre vie dovrebbero essere abbastanza facili, attorno al 6b, massimo 6c. Per scalare quelle  della parte sinistra occorre fare attenzione a muoversi sulla comoda ma friabile cengia basale, che attrezzeremo quanto prima con un corrimano di corda fissa. Le vie con l’asterisco sono state chiodate da Gianni, quelle con il cancelletto da Giulio, che ha il merito di aver voluto comunquemente avviare il cantiere.  Se provate o gradate qualche via scrivete sul quaderno   notizie o consiglii. Il coniglio che è forse in voi , invece, potete lasciarlo in auto perché le vie sono chiodate generosamente.

La falesia di Pioverno è dedicata a Nick.

~ di calcarea su novembre 21, 2016.

4 Risposte to “Falesia di Pioverno (San Simeone)”

  1. UN COMPLIMENTO E UN GRAZIE SINCERO A CHI HA LAVORATO E CHIDATO UN POSTO VERAMENTE SPECIALE PER LE NOSTRE LATITUDINI! CI SIAMO VERAMENTE DIVERTITI UN SACCO, OVVIAMENTE PRIMA DEL MONSONE CHE DA QUALCHE GIORNO HA COLPITO TUTTA LA ZONA…
    FAB

  2. A dire il vero chi ha cominciato il cantiere è’ GIANNI

  3. Lode ai chiodatori tutti, spittatori, pulitori, sostitutori, restylist, sentieristi, panchinari (costruttori di panchine…), spazzolatori, taglialegna, cambiasoste, cambiacordoni, eccetera. Davvero un grazie a tutti, siete il motore silenzioso di questo universo meraviglioso dell’outdoor arrampicatorio….
    A tanta lode corrisponde purtoppo tanta miseria di chi invece non fa nulla, se non scalare a sbafo, sporcare, lamentarsi, rubare, criticare… magari da trent’anni….
    Ci sta che nel mondo ci sia chi fa e chi invece non fa, l’Italia, del resto, è un esempio fulgido di imboscati e di criticoni.
    Non ci sta invece che questi cazzari oltretutto predichino ai quattro venti che quelli che lavorano lo fanno perchè hanno molto tempo libero, soldi, sono pensionati, o professionisti, o disoccupati… eccetera
    Questo è inaccettabile! Cacciateli dalle falesie, mandateli a cagare. Sono loro le vere zecche che infestano l’ambiente…

    • Una volta tanto un lettore più incazzato di me! Grazie per i complimenti a nome dell’allegro gruppo di Piluert, comunque. Nessuno pretende che gli scalatori diventino tutti chiodatori o manutentori, ci mancherebbe altro! Come per il grado o la prima libera c’è anche per “la creazione” una certa gelosia e permalosità, come ci ricorda ogni Dio che si rispetti.
      Personalmente la tipologia di climber che preferirei sparisse dattorno è quella del malato di prestazione, che pur di alzare continuamente l’asticella (o di abbassarla agli altri) perde il contatto con la realtà, assumendo atteggiamenti e comportamenti ridicoli, e quel che più importa fastidiosi per gli altri. Queste persone usano le pareti e le persone per il loro cazzo di interesse, che non è la scalata, la compagnia, l’aria aperta o un passaggio complicato da risolvere, ma un grado da usare per salire sul podio. Deve essere dura non riuscire a trovare anche altre gratificazioni dalla vita!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: