Rio Gere

IMG_0712

Erano un sacco di anni che non si andava in cerca di nuove falesie e di refrigerio dalle parti di Cortina. Oggi, vista la chiusura di molti passi impegnati dalla maratona ciclistica delle Dolomiti, avventurarsi dalle parti di Laste, Beco d’Aial o Andraz sarebbe stato puro suicidio. Avevamo letto e sentito parlare della falesia di Rio Gere, appena dopo Passo Tre Croci e quindi ancor più vicina alla Carnia, e allora ci abbiamo provato.

Quasi tutti le aspettative sono state rispettate. Ovvero: il posto è effettivamente abbastanza vicino, ma le domeniche d’estate obbligano a una diversa programmazione sia dei tempi di trasferimento che dell’affollamento delle falesie. Vista la calura, molti climbers anche locali hanno scelto questa bella prua rocciosa quasi sempre strapiombante, dove la temperatura si è mantenuta a livelli accettabili, anche se il “fresco” credo sia un’altra cosa.

IMG_0720

Roccia bella su quasi tutti i tiri che abbiamo provato, con caratteristiche tipiche della zona e della dolomia in generale. In questo caso molto solida, con bei tratti a buchi, banchetti e liste. Attrezzatura delle vie discreta, a spit zincati non ravvicinati ma non pericolosi, salvo i due bellissimi  6c all’estrema destra, che meriterebbero un restyling. D’altra parte se uno si avventura  su una via che si chiama “Ritorno alle origini” può immaginare cosa si va a cercare!

vecchie conocenze

vecchie conocenze

Tutte gli itinerari che abbiamo provato sono belli, a parte “Scherzi a parte”, che stando allo schizzo appeso alla base dovrebbe avere un primo tiro di 6b, che però non ha una catena di calata. Chi si avventurasse deve quindi calarsi da un rinvio fisso dopo un passo terribile. Da evitare quindi, almeno che non si voglia affrontare la lunghezza intera, gradata 7c+. Una menzione particolare invece per il fantastico 7a di 39 metri giustamente chiamato “Che meraviglia”. La falesia sembra comunque dare il meglio di sé con le vie lunghe, di continuità o resistenza, scegliete voi la definizione più moderna, dal 7a in su. Sono molto belle anche quelle fino al 6c, pur se in numero limitato e con le avvertenze ortopediche già dette.

IMG_0715

Accesso facile e breve poco oltre i parcheggi dell’ovovia del Cristallo, scendendo da Passo Tre Croci (parcheggio e sentierino sulla sinistra, nel magnifico prato con larici, fino a guadare il rio). Ombra dalle 10 nel settore destro, dalle 12.30 nel sinistro. Acqua e refrigerio nel torrentello a 15 metri dalla parete. Relazione alla base della parete, oppure sulle guide cartacee (Sportler, ecc) o su internet. NB: la via 21-22 nella relazione qui sotto ha un primo tiro di 6a+ e un secondo di 7a+.

rio gere

Annunci

~ di calcarea su luglio 6, 2015.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: