Anello di Costa Batòn (Monte Rancolin)

IMG_0695

Questa esplorazione, che avevo più volte programmato senza farne poi niente, è una di quelle gite che raccomando solo ai più volenterosi e curiosi bikers della zona, perchè ha una magnifica discesa che va però davvero conquistata, col rischio comunque che nel bilancio finale prevalgano gli improperi rispetto alla soddisfazione.

IMG_0691

Parcheggiata l’auto in località San Antonio, poco oltre Forni di Sotto, ho imboccato la stradina asfaltata e poi sterrata che si dirige con pendenze sostenute verso  Passo del Zauf . Dopo aver superato una zona prativa con bellissimo stavolo e vista sulle pendici rocciose del Monte Rancolin, si giunge a un bivio con tabelle CAI 212a, dove lasciata la strada ci si inerpica sulla sinistra, bici in mano e per qualche breve tratto in sella, in direzione della conca dove si trova il punto di massima ascensione, la casera ristrutturata di Costa Batòn. Il sentiero è ben sfalciato, ha delle interessanti tabelle naturalistiche e un andamento a saliscendi dove si fa un bell’allenamento di gamba.

IMG_0694

Raggiunto non senza faticare l’obiettivo, ho creduto che il più fosse fatto e mi attendesse una bella discesa, che qualcuno mi aveva descritto in termini quanto meno possibilisti. Prima sorpresa: la traccia finora perfettamente decespugliata si interrompe e si procede con più circospezione in falsopiano intuendo comunque abbastanza bene la direzione (segnavia CAI evidenti).

costa baton

Dopo una discesa si entra però in una zona ghiaiosa dove è quasi impossibile rimanere in sella. Per fortuna gli schianti sono stati rimossi e si passa agevolmente con bici a fianco, ma lo scoramento e la delusione crescono: in che cazzo di avventura mi sono cacciato? Però in lontananza si vede distintamente l’inizio del bosco e una tenue speranza rimane in piedi, forse più salda dei piedi di chi la sta coltivando…

In effetti le cose cambiano radicalmente e la discesa da qui in poi è veramente entusiasmante, anche se abbastanza difficile. Si alternano picchiate a stretti tornanti in serie, dove però si riesce quasi sempre almeno a  tagliare diritti. La vegetazione disturba un poco ma in complesso, viste le premesse, mi diverto un sacco. In complesso il tratto ciclabile è lungo e interessante. Giunto alla fine del sentiero, dove inizia una stretta e ripida cementata, incontro un gentilissimo signore che mi dà qualche informazione utile. Per esempio: è possibile tagliare la parte alta del giro traversando dalla pista forestale poco prima di un gabbiotto di legno (teleferica?). Inoltre, la pista che sulla nuovissima cartina Tabacco 02 sembra finire a quota 1500 circa, porterebbe addirittura fino al Passo del Zauf, rendendo accessibili le discese verso Sauris.

IMG_0697

Comunque: chi ha voglia di farsi questa bella discesa deve sudarsela per bene. Fatemi sapere…. Dislivello 860 mt, sviluppo 10 km, difficoltà S2? Si porta la bici in salita per 300 metri di dislivello, 45 minuti buoni. Poi in discesa altri 10 minuti di ravano.  E’ possibile allungare la percorrenza spingendo fino in Forcella Rancolìn, per ancora 150 mt di dislivello da Costa Baton. Nel tratto di discesa non ciclabile ci si consola con la gran varietà di fiori, tra i quali prevalgono ovviamente i rauncoli, in friulano batòns…

Annunci

~ di calcarea su giugno 26, 2015.

7 Risposte to “Anello di Costa Batòn (Monte Rancolin)”

  1. La pista si ferma 50 metri sotto al passo zauf. Sono stato la un mese fa facendo a piedi la dorsale del bruttopasso. In certi punti fate attenzione in bici perche ci sono alberi schiantati (belli grossi)

  2. Ciao Gianni, interessante giro, anch’io avrei piacere di esplorare la zona. Che tu abbia notizia, esiste la possibilità di traversare in bici da Forc. Rancolin a Mamaiou?

  3. Non so come si chiama la localita in cui si ferma la pista, comunque 50 metri di dislivello sotto il passo. Quando sono stato io aveva nevicato nella parte alta quindi non so bene com ‘e’ il sentiero da dove si ferma la pista per il passo. Non sono un esperto di bici quindi non so che dirti….

  4. Fatto oggi insieme a Tiz. Abbiamo proseguito lungo la fantastica pista forestale che termina poco prima di passo Zauf (per raggiungere la cresta mancano meno di 30 metri di dislivello a piedi e poi si scende a passo Zauf). Tornando indietro ad un tornate sulla destra si stacca il sentiero 212a per for. Rancolin. Saliscendi faticosi, erba alta, si pedala poco. Sotto la forcella ci si immette sul sentiero 212 che porta a c.ra Baton (breve discesa in un impluvio e poi breve risalita a piedi per raggiungere il bivacco). Dalla casera si pedala prima in traverso e poi si deve affrontare una discesa molto impegnativa non tanto per la pendenza o le asperita’ del terreno, quanto per l’erba fitta che non permette di vedere il fondo! La traccia deve essere ripulita altrimenti la discesa in mtb e’ da suicidio (soprattutto con il ondo bagnato).L’inizio del bosco coincide con la fine delle difficoltà e l’inzio del puro divertimento. Grazie a Calcalrea (Gianni) per averci fatto scoprire un posto meraviglioso.
    Buone pedalate a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: