Dal San Simeone al Monte Festa

IMG_3297

Stuzzicato dal bel video pubblicato qualche giorno fa da Tiziano, mi sono subito fiondato (si fa per dire…) sul sentiero CAI 838a, che collega la sommità del San Simeone alla pista che conduce al forte di Monte Festa. Non è stato facile: la salita di quasi 1000 metri di dislivello da Interneppo allo scollinamento, pur opponendo pendenze sempre modeste, ad inizio stagione è una vera tortura, specie se come oggi la foschia impedisce quasi del tutto di consolarsi con gli stupendi scorci che offre la pianura friulana.

IMG_3294

Comunque, appellandomi a tutti santi del calendario ho finalmente raggiunto i prati terminali e, dopo aver superato la diramazione per la chiesetta, ho raggiunto il pianoro dal quale inizia la discesa (tabelle nel prato sulla sinistra). Un gentilissimo contadino, pala in mano, mi ha confermato che la direzione era quella giusta. Come sbagliarsi, del resto? Il percorso è stato da poco impreziosito da centinaia di fiocchetti di plastica bianco rossa da cantiere, la mia passione! Poco oltre ho incontrato addirittura un biker austriaco un po’ impacciato che mi ha chiesto notizie sulla percorribilità del sentiero. Spero di non trovarlo domani sul Messaggero Veneto….

IMG_3295

Sì, perchè la discesa non è precisamente una passeggiata. Dopo i primi 10 minuti, per essere sincero, stavo per mandare qualche “benedizione” al collega che mi aveva ispirato questa gita. Poi per fortuna il terreno ripido e cosparso di tranelli rocciosi, a volte anche abbastanza esposti, ha lasciato il campo a una entusiasmante successione di tornanti scorrevoli anche se abbastanza stretti e ripidi. Magnifico!

Quando sono sbucato sulla sterrata del Monte Festa speravo che il sentiero continuasse all’infinito. Consiglio a quel punto di non impelagarsi nelle due scorciatoie che tagliano i tornanti, sassose e fastidiose. E’ invece assolutamente consigliabile seguire la tabella indicante Interneppo, poco dopo l’inizio dell’asfalto. Si finisce in bellezza su pista erbosa con due picchiate che danno un po’ di aria ai dischi e alle pastiglie, sottoposti oggi a lavoro straordinario.

IMG_3296

Dettagli: sviluppo una ventina di km (quasi 11 di salita da Interneppo), dislivello 940 mt. Discesa molto difficile nella prima parte, ciclabile (con prudenza) nella seconda. Assolutamente da non perdere per i soliti  sfegatati! Chi arriva da Bordano può scegliere di scendere in paese col sentiero delle farfalle, il cui imbocco si nota benissimo  durante la salita iniziale.

Annunci

~ di calcarea su aprile 11, 2015.

2 Risposte to “Dal San Simeone al Monte Festa”

  1. Buongiorno a tutti.
    Ho percorso questo sentiero ad un mese circa di distanza da quando lo ha fatto Gianni (inizio Maggio). Condizioni decisamente mutate. Nessun nastro bianco/rosso (solo segnavia CAI classici) e, tralasciando i primi 10 minuti a spinta (sottoscrivo in pieno non solo le parole scritte nel report ma soprattutto i “pensieri” esternati da Gianni nel mentre della discesa…), la parte teoricamente più bella è un percorso di guerra. Fondo molto sporco, zeppo di rami/rametti e tronchi di traverso, tale da rendere il procedere molto singhiozzato. Tutta legna secca, dava l’idea di essere datata.
    Mi sorge un dubbio: che essendosi sparsa la voce di fiotte di bikers imperversanti qualcuno non abbia voluto mettere i canonici bastoni tra le ruote?!?
    Un saluto

  2. Pol esser di gente stupida ne trovi a flotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: