Discesa dal Monte Gjaidet a Imponzo

IMG_3168

Non saprei dire quanto la pratica della mountain bike in Friuli sia rilevante, nè potrei paragonarla ad altre regioni. Posso però affermare con sicurezza che  ci sia un’alta percentuale di seguaci volenterosi, che non disdegnano la possibilità di sacrificare qualche ora di pedalata, in cambio di un po’ di lavoro di sistemazione e recupero di sentieri ciclabili. Chi come me ha esperienza di un altra attività “self made”, la scalata, ha trovato nell’ambiente ciclistico” all mountain” molto meno egoismi, rivalità ed invidie.

IMG_3174

Il  bellissimo sentiero che vi propongo oggi è un ennesimo esempio di lavoro di un gruppo di volenterosi bikers della conca tolmezzina e in particolare di Imponzo, mèta finale questo impegnativo anello.

Il pezzo forte è sicuramente la discesa, che si può raggiunge in vari modi, seguendo gli itinerari ben noti agli appassionati. La via più naturale per un tolmezzino come chi scrive, è stata salire attraverso località Lunge, incantevole radura ai piedi del Monte Sernio, già nominata più volte nei post di Calcarea.

IMG_3167

Proseguendo in direzione di Lovea, poco prima di rientrare nel bosco e attraversare un guado (Km 12) , si imbocca sulla sinistra una pista forestale sterrata che dopo due curvoni  presenta un bivio. Noi giriamo a sinistra e affrontiamo ancora un po’ di salita, lasciando dopo poi a destra la biforcazione per Malga Oltreviso. La strada comincia a scendere e si presenta un bivio, dove teniamo la sinistra (su cemento) superando la baracca “Vite Mee” e la sua più recente ma meno suggestiva evoluzione. Qui, sulla sinistra, parte un’altra bella discesa in direzione di Illegio.

IMG_3169

Ancora un chilometro circa in falsopiano (14,6 totali), trascurando sulla sinistra il sentiero che porta in cima al Monte Gjaidèt. Si posegue fino  alla fine della pista, dove sulla sinistra inizia la nostra discesa, contrassegnata da due evidenti segni di vernice rossa su un faggio. Il sentiero è entusiasmante e vario. Dopo un primo lungo diagonale inizia una serie di tornanti in notevole pendenza. Più in basso il terreno diventa un po’ meno ripido, ma la concentrazione deve rimanere alta. Per fortuna, sia nei tratti diagonali in contropendenza che nelle picchiate il fondo rimane regolare, con poche radici o scalini. La foglia abbondante ci tiene  però sempre allerta.

IMG_3173

Un diagonale esposto con un passaggio su radici (occhio!) ci deposita all’attraversamento di un rio. Da qui in giù il terreno cambia: spariscono le curve e  compare qualche gradino. In un punto la scelta della direzione può evitare uno scalino più pronunciato. L’ultimo tratto  pietroso non  fa che rendere completo il tracciato. Con una bella picchiata ci si congiunge alla mulattiera di San Floriano e si arriva alla chiesa di Imponzo.

Dettagli: sviluppo 24 Km., dislivello 820 metri, ciclabilità in base alle capacità (anche 100%, mi dicono…). Difficoltà: S2+ (proposta).

Complimenti per il lavoro! E grazie…

IMG_3175

Annunci

~ di calcarea su marzo 12, 2015.

4 Risposte to “Discesa dal Monte Gjaidet a Imponzo”

  1. Complimenti agli addetti ai lavori! Questo week end andremo sicuramente a provarlo. Volevo segnalare che in zona abbiamo tracciato il troi de Befane che scende dal M.te Cimos (stavoli di Mignezza). La discesa lungo la cresta e poi nel bosco è a tratti ripida. Purtroppo a Gennaio non siamo riusciti a tagliare alcuni alberi abbattuti che in alcuni punti interrompono la discesa in direzione stavoli Rinchiaris (noi non siamo del posto e se qualche volonteroso volesse provvedere ben venga). Poi anziché seguire la traccia (sulla sinistra) che riporta ad Imponzo abbiamo proseguito verso gli stavoli Ravit (single track bellissimo). Oltrepassato il Rio Derchia il gran finale con il guado del torrente Chiarsò 🙂
    http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/13628

  2. Gianni, probabilmente hai fatto l’ultima foto del ricovero “Vita Mee”. Oggi è stato abbattuto. Quindi le indicazioni tengano conto solo dell’ evidente nuova costruzione. Mandi

  3. Pecjat mortal!

  4. Fatta oggi dalla cima del M.te Gjaideit. Discesa spettacolare! Nuovamente complimenti agli addetti ai lavori! Merita di diventare una classica 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: