Troi di Cjadin (M.te Amarianutte)

cjadin

Sono passati più di due anni dalla mia prima pubblicazione su questo sito e chi lo avrebbe mai detto che un sentiero semi abbandonato si sarebbe trasformato in uno bello battuto.
Ho iniziato da solo con l’ingenuo pensiero di poter fare qualcosa di buono per rendere questo posto un poco migliore e mi sono reso conto che alla fine non sono l’unico ad avere pensieri simili. In questi due anni di lavori sull’Amarianutte sono diverse le persone che hanno lavorato a fianco a me o  per conto loro, con più o meno frequenza, ma sempre con la voglia di fare qualcosa che secondo loro era giusta.

Da questa esperienza ho capito che la cooperazione tra gli esseri umani è una cosa naturale aldilà delle idee di competitività individuale che ogni giorno ci sono proposte dalla società in cui viviamo, ed è grazie a questa grande cooperazione che siamo lieti di annunciarvi che dopo il troi di Martin è stato aperto quello di Cjadin per la vetta dell’Amarianutte!

cjadin 2

Il troi di Cjadin non è per nulla una passeggiata e tutti quelli che lo faranno in salita avranno modo di capire il perché.
All’inizio del troi di Martin un grande sasso con la scritta in rosso “Cjadin” vi indicherà quale via prendere e dopo circa 10 minuti sarete arrivati all’inizio del sentiero vero e proprio, da qui in poi la salita si fa più impegnativa e non saranno molti i momenti di riposo. Come sul troi di Martin il paesaggio potrebbe colpirvi molto perché si affrontano diversi ambienti gravemente rovinati dall’incendio del 2003 dove gli alberi bruciati creano un’atmosfera spettrale, ma ci sono degli incantevoli scorci sulla conca tolmezzina.

cjadin 4
In circa due ore e mezza si percorrono 780 metri di dislivello (da Pissebus) e si arriva finalmente sulla cima per concedersi un meritato riposo e se la giornata è quella giusta si può ammirare l’Amariana in tutta la sua grandezza.

Molti mi hanno di chiesto se potevano essere d’aiuto per pulire i sentieri, e usando le parole di Gjate, la prossima volta che andate in Amarianutte portate le cesoie piccole e tagliate un paio di bacchette salendo. Se tutti facessero così non ci sarebbe molto da pulire.

Alessandro Cella

cjadin 3

Annunci

~ di calcarea su dicembre 1, 2014.

2 Risposte to “Troi di Cjadin (M.te Amarianutte)”

  1. Bravi e basta. Ho molto apprezzato poco tempo fa il bel lavoro che tu e i tuoi amici avete svolto sul Troj di Martin. Appena mi rimetto in sesto da un po’ di acciacchi assolderò anch’io Gjate per alcuni lavori che mi stanno a cuore sopra Amaro. Pago in litri…

    Jot

  2. ho percorso l’anello completo da Pizzebus domenica 21 dicembre, una escursione davvero interessante. Davvero molto bravi a ripristinare questi sentieri, complimenti a tutti quanti

    http://montagnesottosopra.blogspot.it/2014/12/amarianute-un-bel-regalo-di-natale.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: