Insalata di mtb

mtb varia 002

Cercando di sfruttare al massimo la coda anticiclonica ho fatto nell’ultima settimana un’indigestione di mtb dalla quale estraggo qualche indicazione che spero possa esservi utile.

Innanzitutto due parole sulla foto di copertina, una breve discesa a cui ho pensato ogni volta, e vi assicuro che son state tante, arrivavo in Curiedi da Fusea: la discesa dalla cima del Monte Dobis. Un sassolino nella scarpa che consiglierei di togliersi  solo ai locali più sfegatati, non essendo proponibile per chiunque altro farsi 5 km di salita su asfalto e mezz’ora di bici a spinta solo per qualche bella curva e un magnifico panorama. Per chi fosse comunque interessato, basta dire che i segnali di vernice gialla (anche troppo generosamente distribuiti dai curatori del “Cammino delle Pievi”) iniziano proprio alla fine della salita, dove sulla sinistra si trova una antica icona votiva.

mtb varia 001

Sempre interessante, come rientro a Tolmezzo, il percorso della gara podistica “Memorial Cimenti” che da Curiedi scende a Cazzaso e da qui a Casanova. Non interamente ciclabile, ma in ogni caso preferibile all’asfalto. Aprofitto per segnalarvi le importanti miglorìe realizzate lungo la discesa da Marcelie a Pumie e Terzo dai volenterosi della destra But. Inoltre, salvo novità legate al maltempo di questi giorni, mi dicono sia in  ottime condizioni la discesa che dalla sommità di  Marcelie (Monte Spin), porta a Formeaso.

mtb varia 004

Domenica, con la magnifica giornata che spingeva verso le grandi montagne, non ho trovato di meglio che andare a curiosare lungo uno degli itinerari proposti su una guida di percorsi di mtb che ho molte volte lodato per scelte e accuratezza. In questo caso mi permetto invece di sconsigliare l’itinerario delle Malghe di Porzus, che ha una discesa poco divertente e sconnessa, dove rimanere in sella è più una questione di rassegnata sopportazione che di abilità. Mi han consolato non poco la targa alla memoria (son figlio di osovano…)  e due  giovani golden retriever.

mtb varia 008

Lunedì quindi, poco prima del monsone, non ho resistito alla tentazione di quella che si è rivelata un’insperata compensazione della delusione del giorno prima. Su indicazione del solito Gaete son tornato in Cjagnon da Cabia, su asfalto un po’ rinnovato e le solite pendenze assassine. Da lì ho seguito fino in fondo il chilometro e mezzo della nuova pista forestale che inizia con ripidi tornanti cementati e continua con qualche saliscendi sterrato (previsione di durata del fondo nelle risalite non cementate : sei mesi. Accetto scommesse)

mtb varia 014

Giunti allo slargo dove la pista finisce, si prosegue diritti per ampia traccia  che le foglie confondono un poco. Con qualche ampia curva e  veloce picchiata si sbuca nella radura degli Stavoli Corona. Prima di raggiungerli al bivio  si gira a sinistra per 30 metri di salita. La traccia si restringe e compaiono i segnavia CAI del sentiero 411, che seguiamo in veloce saliscendi fino a un bivio evidente. Qui si gira a destra  in discesa per sbucare ben presto su un prato con uno stavolo (Fontanedis) dove una stradina ci deposita in breve sulla “bretella” Cabia- Rivalpo”, ben nota a tutti i bikers. Gran picchiata a bomba fino a Cabia. Giro breve ma simpatico (da Cabia a Cabia 11 km, 500  mt dislivello, ciclabilità 100%), da  associare a una delle discese verso Arta Terme già descritte su Calcarea. Per i più abili, consigliata quella del Troi di Cjalte.

mtb varia 016

Concludo con due segnalazioni che probabilmente vi saranno utili solo dopo l’inverno, visto che la perturbazione in corso potrebbe definitivamente compromettere le gite “in quota” di quest’anno. Ricevo da Andrew di Scluse la segnalazione della completa ciclabilità del sentiero CAI 622 che dai Piani del Montasio scende a Piani di Là, ripulito dagli schianti dell’incendio.

Ribadisco infine la assoluta imperdibilità della gita che da Ravascletto porta in Valsecca attraverso la Panoramica e il laghetto di Crasulina, che ho rifatto una settimana fa e secondo me è il più bel giro di mtb del Friuli (vedi post su Calcarea “Monte Crostis. Panoramica delle Vette”)

mtb varia 018

 

 

~ di calcarea su novembre 5, 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: