Misura la tua GNH sulla Torre Clampil!

mario dg cresta 1

Risalire la valle del Winkel in questo periodo ti riempie gli occhi di colori: dal giallo oro dei larici sparsi e sparuti tra l’alto pascolo e la morena di massi grigi e spigolosi, al rosso carminio dell’uva ursina che si propaga dalle fessure delle rocce come schizzi di sangue, al giallo-verde dei salici contorti che si avvinghiano alle gambe lungo lo stretto sentiero, al grigio s(i)curo delle placconate che si innalzano sulla sinistra mentre di fronte e a destra i colori delle pareti più slanciate cangiano dal giallo ocra al nero.

E forse ti fischiano davanti le marmotte che ormai hanno trasferito sul fondo dei loro cunicoli il fieno, diligentemente da loro stesse preparate in questa estate parca di sole. Se invece senti solo un lontano rotolio di pietre, alza gli occhi dal sentiero e guarda sulle pietraie sottostanti la Creta di Pricot: sarà facile osservare le famigliole di camosci che saltano, senza grandi patemi vedendoti, in direzione della Sella della Pridola: vanno a radunarsi nei quartieri a sud, dove i grandi maschi formeranno i loro harem dicembrini. Qui, cosa rara sul resto delle Alpi Carniche, questi animali che vorresti tanto emulare nell’agilità, sono assai confidenti; segno evidente di una sana gestione venatoria: chapeau ai cacciatori di Pontebba.

mario dg cresta 2

Pochi sono i passanti, sempre più austriaci e sloveni, che in silenzio percorrono il rozzo sentiero del Winkel e ai quali non negherai un cordiale e sommesso saluto.
Non ci vuole molto a raggiungere verso destra lo zoccolo sul quale inerpicarsi fino alla morbida cintura erbosa, quest’anno particolarmente lussureggiante, che cinge alla base la parete grigia della Torre Clampil. Qui puoi sdraiarti un po’ e riposare, se l’aria non è troppo umida e l’erba non è bagnata dalla rugiada, prima di preparati per l’arrampicata.

mario dg dede 2

Vai poi verso sinistra, dove cominciano le vie “al a dite Monsignor” e “Pachamama” (già viste su questo blog); qui sali diritto per un piccolo diedro, poi per un piccolo strapiombo dotato di micro-carsismo incipiente e maniglie capienti l’intera mano piegata a gancio; più sopra un piccolo spigolo, decisamente fuori luogo e ironicamente perforato, ti conduce a una bombatura; qui rimpiangerai la dis-abitudine alle prese timide da mano appena incurvata, ma dura poco, poi tornano i buchi taglienti (non farti attirare da uno spit solitario sulla destra).

La sosta è  poco comoda, ma la fessura da dita e pugni chiusi ti consente di progredire velocemente e raccordarti alle placche e alla sosta di “Pachamama”, presso una bella cengia. Un altro piccolo strapiombo, nota sulla sinistra il chiodo da crocifissione, ti permette di guadagnare il piano inclinato ispido e rilassante prima di affrontare il diedrino classico che ti affaccia sulla cresta finale.

mario dg 3 dede

Anche quassù ci sono morbide zolle erbose che accolgono volentieri le terga e invitano a un momento di riflessione: a ovest vedi il vallone che hai appena percorso, sempre silenzioso e privo di ogni segno umano fino a distesa d’occhio, al massimo c’è qualcuno che a quest’ora scende dal Cavallo; a est vedi il luna park montano di Nassfeld, vociante nei fine settimana caldi d’estate, con tanto di baretto (si fa per dire) quasi sul culmine della Madrizza. È il momento di dare il tuo valore al GNH, ovvero il gross national happiness, ovvero la felicità interna lorda; già che ci sei prova ad assegnarne due di valori: uno per Winkel e uno per Nassfeld, serviranno per un proficuo confronto a tutto campo sul modo di intendere la montagna.

Se sei indeciso mi permetto di darti un piccolo superficiale aiuto: preferisci il boccale di birra qui e subito, magari al prezzo della corsa in seggiovia, o ne coltivi il desiderio fino al ritorno in valle prolungandolo addirittura fin là dove sai che ne berrai di quella che piace a te?

mario dg clampil

Torre Clampil, parete sud, via GNH; dislivello 90 m, difficoltà intorno al 5c, con un passaggio di 6b o A0, attrezzata completamente a tasselli salendo dal basso da Andrea e Mario Di Gallo il 5 ottobre 2014.

Mario Di Gallo

 

Annunci

~ di calcarea su ottobre 17, 2014.

Una Risposta to “Misura la tua GNH sulla Torre Clampil!”

  1. Misurata sabato la nostra (mia e di Gabriele) GNH sulla via Varuna alla torre Clampil. Livello altissimo della stessa sia in via che poi a Nassfeld, con birra e abbondante piatto di patatine (quest’ultime offerte da un gentilissimo cameriere d’oltreconfine).
    Complimenti e grazie a Mario per la via: bellissima e ottimamente attrezzata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: