Monte Nèbria

nebria 005

Devo riconoscere che mentre salivo in direzione della cima di questo cocuzzolo apparentemente insignificante, incastrato come un dente tra Valbruna e Malborghetto, ho anche mandato qualche maledizione a chi (Giorc) mi aveva tante volte raccomandato di andare di persona a dare un occhio a una possibile “bella” discesa su sentiero.

Gli schianti di abete che disturbano la salita sulla  vecchia e a suo modo estetica strada militare, obbligando a meno di mezzo chilometro di camminata non proprio agevole, mi stavano facendo perdere la pazienza. Se penso a cosa mi sarei invece perso, se la pazienza avesse avuto la peggio!

nebria 001

Sta di fatto che il sentiero che dall’anticima est del Monte Nebria scende a Valbruna (recentemente segnalato dal CAI col numero 658) è, udite udite!, una delle più belle discese dell’Alto Friuli! Facile anche se non proprio elementare, veloce e scorrevole a parte qualche stretto tornante, con un fondo ideale, senza sassi o scalini. Peccato non sia eterna e alla fine coroni un giretto che ha poco più di 10 Km. di sviluppo e 500 mt.  di dislivello, ma secondo me è il posto dove dovete portare un biker per farlo innamorare, con poco sforzo un un’oretta di escursione, delle discese!

Chi volesse può comunque completare un’eventuale uscita in zona con tutte le innumerevoli possibilità nei dintorni di Malborghetto, Ugovizza, Camporosso e Valbruna, un comprensorio che meriterebbe da solo una guida! Faccio solo l’esempio dell’anello Rauna-Strachizza, già descritto in uno dei primi post di Calcarea, dove rimarrebbe da esplorare la possibilità di scendere in Forcella Nebria direttamente dalla malga, senza passare per il centro sportivo di Malborghetto.

nebria 002

La descrizione è semplice: si parcheggia nei pressi del campo sportivo, dopo aver attraversato il Fella sull’evidente ponte. Si pedala oltre il campo sportivo  lungo una pista con tratti cementati che dopo essersi infilata in un sottopasso, sale decisamente verso est. Tralasciata la ciclovia Alpe Adria, che percorreremo al ritorno,  saliamo inizialmente su fondo compatto in direzione della forcella, costeggiando l’oleodotto. Il fondo diventa un po’ più mosso e si rugna un poco per conquistare la forcella, dove tenendo la sinistra si imbocca la strada militare che sale a tornanti.

Fatto salvo un lungo rettilineo  con gli schianti, la salita è per il resto abbastanza agevole e piacevole. Cominciano ad apparire i profili delle cime circostanti, prima i Due Pizzi e lo Jof di Miezegnot, poi il circo di Riobianco. L’unica galleria, in leggera curva, è abbastanza breve per permettere una sufficiente visibilità. Si ignora una tabella che inviterebbe verso sinistra alla cima principale, per continuare ancora brevemente sulla strada. Dove diventa sentiero si porta a mano la bici per un  brevissimo tratto ripido, giungendo alla tabella con l’indicazione per la meritata discesa: Valbruna.

nebria 003

Qui raccomando di spingere ancora per due minuti e arrivare alla cima, con visuale panoramica, croce e libro di vetta ( o di anticima!).  Si monta  in sella e fino a Valbruna, come dicevo, è pura goduria. C’è un solo tornante, in parte franato ed esposto, che può causare un po’ di imbarazzo; per il resto la picchiata può ricordare la famosa e defunta discesa da Stivane Borgo Cros! Da Valbruna rapidamente si torna all’auto lungo la ciclabile, che si imbocca nei pressi dell’incrocio con la statale.

nebria 007

Annunci

~ di calcarea su settembre 22, 2014.

2 Risposte to “Monte Nèbria”

  1. Il sentiero che collega la Strechizza con forcella Nebria è impraticabile in bici, causa i numerosi alberi caduti (anche spingendo è un delirio). In ogni caso non so quanto sarebbe ciclabile.

  2. Woww! Provato il 2 Maggio ed è semplicemente fantastico!! Peccato solo che la goduria duri troppo poco…ma qui c’è da divertirsi proprio!! Annoto solo che ora la salita si fà tutta in sella perchè sono stati tagliati i rami degli alberi schiantati e si passa sotto (ma tagliare tutti gli alberi era troppo lavoro?!?). Grazie della segnalazione a tale Giorc e Gianni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: