Mountainbike – aggiornamenti

mtb sett 002

Avrint

In attesa di proporre qualche nuovo itinerario, eccovi una serie di aggiornamenti sulle condizioni e la praticabilità di alcuni itinerari della nostra zona.

E’ ancora in  ottime condizioni, nonostante le copiose precipitazioni, la più bella e frequentata discesa della conca tolmezzina, quella che dal Monte Navado (Chiampaman)  porta alla sorgente dell’Acqua del Paradiso a Villa di Verzegnis.

In zona Verzegnis, qualche commento merita invece l’altrettanto bella discesa dalla Forchie a Pusea, che come noto si raggiunge dalla frequentatissima Casera  Avrint, incantevole terrazza panoramica nei pressi di Sella Chianzutan. Per le precipitazioni dello scorso inverno, la pista forestale che porta alla casera è interrotta da accumuli di ghiaia; per qualche metro in due occasioni si deve scendere dalla bici. Niente di drammatico, anche se non si capisce quanto complicato sia trovare quattro soldi per impegnare per una giornata una pala meccanica e liberare il passaggio.  Non tanto per ciclisti o escursionisti, ma per eventuali mezzi che potrebbero averne necessità o urgenza (vedi recenti tragici incidenti proprio in questa zona).

Lamentele a parte, c’è da dire che il sentiero di collegamento tra Avrint e la bellissima mulattiera che scende dalla Forchie verso Pusea (CAI 827) va affrontato, bici a mano, con molta attenzione e preferibilmente in compagnia, soprattutto se umido. Una volta raggiunta la mulattiera, la discesa in bici è poi  entusiasmante (specie se arricchita dalla risalita a spinta fino alla Forchie e al Bivacco Carcadè). Quasi tutti gli alberi schiantati sono stati rimossi, solo verso la fine si passa sotto un’enorme radice divelta e si superano agevolmente due tronchi.

mtb sett 003

E’ invece migliorata la ciclabilità del sentiero che da Marcelie porta verso località Pùmie e quindi Terzo (chiesa). I soliti volenterosi locali hanno sistemato la frana sul rio, dove ora si passa non dico in sella, ma molto agevolmente.

Brutte notizie invece sulla pista forestale descritta in uno dei post degli ultimi mesi, che da Rinch porta a Casera Oltreviso. Quest’opera, che già appena ultimata mostrava qualche precoce segno di deterioramento, è in parte invasa da schianti e quindi sconsigliabile fino a nuovo ordine.

mtb sett 004

Molto consigliabile per una gita lunga e di basso impegno tecnico, la pista forestale che da Mione porta in Casera Avedrugno. Buon fondo, pendenza ideale. Se raggiunta con la bretella cementata che inizia poco sopra Agrons, molto ripida, rappresenta anche un buon allenamento. Per pochi esperti, invece, il sentiero che dalla Casera, abbandonata dai tempi del mitico Ors di Pàni, porta in località Fierìs (Pani).

mtb sett 001

Consiglio poi  chi non ci fosse mai stato a mettere in cantiere per l’autunno la discesa dalla cima del Monticello di Moggio alla località Travasans, secondo chi vi scrive una delle più belle dell’Alto Friuli. Comporta una quarantina di minuti di cammino molto comodo   con bici a spinta e un’oretta di salita  in sella, ma ripaga ampiamente dello sforzo. Attualmente è in ottime condizioni e migliorerà col calare dell’erba.

Vi segnalo infine l’uscita per le edizioni Tabacco di una cartoguida di mtb della zona di Sappada e Comelico, curata dal gruppo mtbcomelico. In un triangolo tra Sesto, Auronzo e Forni Avoltri, presenta una quarantina di itinerari di varia difficoltà descritti sinteticamente sul foglio, ma integrabili con una applicazione gratuita che permette di scaricare su schermo descrizioni, foto e tracce gps. Per un costo complessivo di meno di 10 euro!

mtb sett 8

Annunci

~ di calcarea su settembre 15, 2014.

2 Risposte to “Mountainbike – aggiornamenti”

  1. Ho constatato con sorpresa che il ‘nostro’ sudato sentiero che scende da Avedrugno in Pani si è fregiato di un nuovo e sgargiante segnavia bianco-rosso del CAI. Speriamo che con un pò di traffico pedestre (ma chi?!) si possa mantenere pulito…

  2. L’anno scorso il sottoscritto è partito da Udine (per ben due volte) e ha pulito in giornata (a sue spese) quasi tutto il sentiero (mancava da segare solo l’ultimo tronco nei pressi dei ruderi della casera). Quando c’è di mezzo il Cai mi vien solo nervoso.
    Luciano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: