Monte Tiarfin (1 giugno 2014)

 

tiarfin 2014 011

Se si parte al mattino del 1 giugno per una sciata (l’ultima?) con destinazione Monte Tiarfin non si dovrebbe pretendere più di tanto. Già arrivare con l’estate alle porte al parcheggio di Razzo e mettere gli sci a dieci metri dall’auto,  trovarci neve dura e poco sole, dovrebbe essere un avvenimento.

tiarfin 2014 016

Dover calzare i ramponi per arrivare in forcella, con le mani non ancora calde.  E qui, vagando un po’ a caso alla ricerca della fantomatica seconda forcella promessaci dalla Grande Guida, oggi assente, scorgere due sciatori molto più mattinieri scendere proprio da lì. Seguite le loro orme e raggiunta la forcella e poi la cima, fare anche una bellissima sciata e un incontro ai confini della realtà….cosa pretendere di più?!

IMG_4833

 

Descrizione: sci ai piedi dalla Malga, si sale il canale Est del Tiarfin fino alla forcella. Da qui si traversa verso nord e, tolte le pelli, si scia la valletta sottostante fino alla base dell’evidente canale. Giunti in cresta, si sale verso sud fino a una selletta poco sotto la cima. Da qui a piedi in pochi minuti in cima.

tiarfin 2014 006

 

Dalla cima sarebbe ancora possibile sciare giù diritti verso ovest con continuità,  in direzione di Casera  Tartoi, per poi rimettere le pelli e risalire. Noi siamo scesi a piedi dalla cima e sciando  dalla sella,  prima tra roccette affioranti e poi su pendio aperto. Tolti gli sci e risalito a piedi il vallone  in direzione della forcella tradizionale, siamo scesi nel canale di salita, traversando ben presto a sinistra in un canalino  parallelo per evitare le numerose pietre presenti sul manto nevoso. Siamo poi rientrati verso la malga scegliendo per la prima volta  la sinistra del promontorio con larici e raggiungendo la strada provinciale 200 metri prima della malga.

tiarfin 2014 010

Verso la fine l’incontro surreale…ma non si è capito con chi ce l’avesse…. Coi ciclisti della tappa di ieri? Coi tifosi esibizionisti cazzoni ?  Con noi?  O forse più semplicemente voleva dirci : troppi galli nel pollaio!?

Annunci

~ di calcarea su giugno 2, 2014.

2 Risposte to “Monte Tiarfin (1 giugno 2014)”

  1. fantastico!

  2. Bella la ripresa del gallo cedrone. E pensare che c’è chi si alza all’una di notte per raggiungere l’arena di canto per poter sentire solo i gorgheggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: