Piccolo Cottolengo (Napoleonica)

piccolo cottolengo 016

Domenica siamo finalmente riusciti a metterci d’accordo per scalare al Piccolo Cottolengo. Già da un po’ avevo sentito dire di nuovi tiri chiodati, poi finalmente Enrico, lettore di Calcarea e chiodatore (le sue altre doti ve le cercate sul suo bel blog, enricomosetti.tumblr.com,  così io posso accorciare la sviolinata) ci ha dato le indicazioni precise e complete sui tiri e sull’accesso.

piccolo cottolengo 009

Incredibilmente, nonostante la pioggia della notte e il borino montante, la parete era perfettamente asciutta e riparata. Le vie sono (tutte) bellissime e ben chiodate. Una in particolare, “La mia calmazia”, uno dei tiri più belli della regione, va ricordato perchè fu l’ultimo chiodato da Carlo Gasparini, grande valorizzatore delle falesie triestine, nell’ottobre 2011.

piccolo cottolengo 005

Ecco l’elenco delle vie fornitomi da Enrico:

Via di fuga – 6a+,20 m, evidente diedro svasato, ottimo come via d’uscita dal settore
Guru Gaspa -NL, 22 m , è l’evidentissima colata rossa visibile dalla strada del Friuli. Deve essere ancora ultimata, quindi non provatela!
Milf – NL, 20 m, altra via da liberare chiodata da Leo Comelli il giorno della precedente, potrebbe essere intorno al 7b.  Da provare!
Takel – 7b+, 22 m, una delle prime chiodate. Bellissima e difficile.
La mia calmazia – 6c, 30 m, spigolo estetico, fantastica.
Scorpio – 7a, 25 m, bella placca su presine taglienti e poi buolderino.
I marielli – 7b, 25, boulder di placca,  poi facile, dedicata a Marino e Ariella, chiodata da Carlo.
Trasloco – 6b+, 25 m, la super classica!
Nico’s movie – 6c+, 23, prima parte delicata poi piu facile, dedicata a Nico (pittore di Gorizia scomparso qualche anno fa) e Nicoletta, chiodata da Carlo
Speeball – 7a, 25 m, bel pilastro. Grado forse da rivedere (si è rotta una presa?)
Blaghers in arms – 6b+, 25 m, diedro molto svaso, partenza un po’ fragile. Se lo contate 6c nessuno si scandalizzerà…
piccolo cottolengo 021
L’accesso per ora si effettua calandosi dalla strada napoleonica. Si sale su un muretto e si segue un sentierino erboso  fino a un pulpito. Da qui si scende arrampicando verso un alberello. Alla sua sinistra due spit (sosta da attrezzare)  permettono una comoda calata. Con un po’ più di ingaggio, ci si può calare anche dalla sosta di “Trasloco”. Possibile anche l’accesso pedestre traversando dalla Grotta del Cane o dalla Strada del Friuli.
disegno cottolengo
piccolo cottolengo 022
Annunci

~ di calcarea su novembre 27, 2013.

Una Risposta to “Piccolo Cottolengo (Napoleonica)”

  1. Da Facebook del 18.11.2014 (account Mus Ico)

    Purtroppo ultimamente nelle falesie stanno prendendo piede diverse abitudini egoistiche e malsane.
    È successo qua da noi e sta succedendo anche in carnia ed in chissà quanti altri posti che qualcuno
    mosso da chissà quale “estro” o motivazioni sta continuando a modificare ed a scavare ex novo
    appigli sui tiri per poterli rendere salibili alle proprie proprie capacità (…!!!).
    Per quanto, com’è giusto che sia, ognuno è libero di scegliere le proprie regole del gioco, credo che
    ciò debba essere assolutamente ed obbligatoriamente fatto nel rispetto degli altri ed in primis
    dell’ambiente stesso. A parte la solita spazzatura, mozziconi di sigarette compresi, c’è anche sempre più di
    qualche persona che, a “proprio giuoco” finito, continua a lasciare orrende strisce di magnesite su appigli ed
    appogi.
    Ora viene da considerare che se alle conseguenze dell’ignoranza di questi ultimi si può porre
    rimedio con la sensibilità di altri (magari fosse possibile anche con la loro ignoranza stessa), ciò
    diventà irrimediabile nei confronti dei veri e propri scempi eseguiti con martello e scalpello.
    L’ultimo stupro nei confronti dell’ambiente lo abbiamo riscontrato questo sabato scorso nella falesia
    “Piccolo Cottolengo”, dove un magnifico tiro di 7a è stato totalmente compromesso con diversi ed
    inutili prese scavate!
    Una volta, forse sbagliando, pensavamo che per salire di prestazioni fosse indispensabile un sano ed
    adeguato allenamento, sia fisico che sopratutto psicologico, ma ora si comincia a vederne di tutti i
    colori: da qualcuno che dal piccolo feudo del proprio orgoglio si atteggia a guru spirituale senza
    nemmeno un’adeguata coscienza di ciò che lo circonda, a chi invece di adeguarsi con rispetto a
    superare qualsiasi limite imposto dall’ambiente decide in modo arbitrario di “adeguare” l’ambiente
    ai limiti di se stesso (chissà se per migliorare il record della maratona qualcuno deciderà di
    abbassarla magari di un paio di kilometri…).
    Vorremmo caldamente invitare chiunque abbia notizia o sia direttamente testimone di questi fatti di
    essere dapprima consapevole che con reazioni quali litigi e violenze di vario genere si ottiene
    soltanto un peggioramento della situazione, qualunque essa sia. Questi scalpellini o pittori del
    momento non possono assolutamente avere un’intelligenza o coerenza abastanza mature per
    afferrare i danni che fanno; altrimenti, se c’è l’avessero, la loro situazione sarebbe molto triste e con
    ben poche speranze.
    Si chiede quindi cortesemente a tutti, per cercare di far capire a questa gente cosa sia la sensibilità
    ed il rispetto, di agire con metodi umani e ragionevoli; e se ciò no fosse sufficente di non lasciarsi
    prendere dai nervi e di, comunque, avvisare gli altri arrampicatori che magari con più pazienza,
    forse, sapranno trovare il modo e le parole adeguate per far si che queste persone possano “aprire gli
    occhi”…
    Tristemente ma con grande speranza per la maturità collettiva un augurio di buone scalate, fatte con
    il fisico, lo spirito, e con il rispetto verso tutti e tutto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: