Al “Ventaglio” – Gemona del Friuli

ventaglio foto 2

Finalmente abbiamo ricevuto da Pierpaolo Pedrini, stimatissima guida alpina regionale, il permesso di pubblicare qualche notizia sulla straordiaria falesia che negli ultimi due anni ha attrezzato nei dintorni di Gemona, più precisamente appena sopra la ridente località di Sella Sant’Agnese.

Molti fortunati hanno già potuto mettere le mani su alcune delle vie, impeccabilmente chiodate, confermando all’unanimità la qualità della  roccia, che ovviamente ricorda il calcare della vicina falesia di Gemona. Ci sono già una decina di tiri, con prevalenza di difficoltà medie.  Lo stile è quello tipico dei muri verticali lavorati, con una gran varietà di appigli. Richiede comunque tecnica e precisione, soprattutto nell’uso dei piedi.

agosto 2013 018

L’orientamento sud ovest e la posizione esposta alla ben nota ventilazione della piana gemonese consentono una frequentazione “trasversale” della parete, che può andare dalle mattine ombreggiate della calura estiva (io ci sono stato proprio nel periodo del gran caldo), ai pomeriggi soleggiati invernali.

Ci si arriva guadagnando la Sella di Sant’Agnese a piedi o in mtb (dai Rivoli Bianchi o dal parcheggio nei pressi del centro sportivo “Laser”) e da qui traversando in salita verso est il prato posto alle spalle della chiesetta. Alla sommità del prato, in un varco del muretto a secco, si imbocca un sentiero che sale in direzione dell’evidente barra rocciosa, conformata “a ventaglio”. Al primo bivio evidente tenere la sinistra su una traccia più esile che porta al ghiaione alla base delle vie.

ventaglio foto 1

L’attrezzatura dei tracciati  è esemplare sia per i materiali usati che per il loro posizionamento, come d’altra parte ci si aspetterebbe da tanto chiodatore. Che però, almeno nella scelta dei nomi, lascia intuire un velato ma ben riconoscibile intento persecutorio…e visto che c’è ancora spazio per nuove linee, temiamo che  la prossima si chiamerà  “Servizietti sociali”!

Grazie Pierpaolo!

ventagliorel-1

Annunci

~ di calcarea su ottobre 12, 2013.

4 Risposte to “Al “Ventaglio” – Gemona del Friuli”

  1. Sono uno dei fortunati che ha messo mani e piedi su questa fantastica e ruvida roccia, contribuendo all’inesorabile opera di ungimento (beati i primi, ma anche i secondi e i terzi possono stare tranquilli 🙂 ); ho provato solo 4 della prime 5 vie da sinistra: direi la 1 6b, la 2 6a+, la 4 6c e la 5 tra il 6c+ e il 7a, propongo 7a- 🙂 quest’ultima (a mio parere) non teme confronti per bellezza con la ormai notissima Arpa d’erba!
    Infine una nota, per chi fa sicura, attenzione ai pietroni alla base della parete, sono piuttosto instabili!!

    • Aprofitto per segnalare sull'”Arpa d’erba”, a Madrabau, la rottura del secondo appiglio in pochi mesi, sempre sul passo chiave a metà via. A meno di non sfruttare ampiamente le prese del 7b+ a sinistra, la via risulta adesso a mio giudizio decisamente più difficile che in origine.

  2. Anche io sono uno dei fortunati che ci ha scalato . Rispetto alla prima volta che ci sono andato sono stati aggiunti altri tiri tutti bellissimi . Confermo quanto dice Luciano relativamente al 5 tiro da sinistra : maggiorissimo .
    Il posto e’ super con ambiente da favola . Consiglio una visita

  3. Supa!
    Come dirà Ingo nella prossima guida (Versante Sud Ovest).
    Anche la natura e il panorama aiutano.
    Complimenti a Pedro x la valorizzazione, il lavoro e la coscienziosa spittatura.
    Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: