Anello del Sentiero Cimenti, da Vinaio.

sardegna 2013 020

Stuzzicato da Alberto son stato ieri a provare il sentiero Ivano Cimenti, che da Val di Lauco porta a Vinaio. Invece che salire per la comoda e riasfaltata strada provinciale, su suggerimento del solito cartografo ho provato a percorrere l’anello completo intitolato a questo valligiano: la salita in pratica coincide con la pista, nota a moltissimi mtbikers, che attraversa le ridenti località di Pesmulet, Dolacis, Chias e Trischiamp. Per la verità,  l’anello originale devierebbe verso la borgata di Runchia appena dopo Vinaio, ma costringerebbe a un tratto di sentiero a spinta, in salita.

sardegna 2013 079

Così son salito fino in Fuessa su asfalto e poi  sempre su asfalto fino Uerpa e  Pesmulet. Al quarto chilometro si passa su sterrato con almeno tre rampe da combattimento  nei primi 500 metri. Poi in saliscendi si attraversa Dolacis e, dopo un guado, si può imboccare una traccia erbosa in discesa (segnali giallo-rossi) che sfiora Casera Chias di sotto e porta in Trischiamp, evitando l’ultima scannata su cemento.

sardegna 2013 096

Giunti in Val , si scollina e, subito dopo i cassonetti dell’immondizia, si imbocca sulla sinistra una larga pista erbosa (tabella del sentiero I.Cimenti). A dispetto dei numerosi segnali gialli di vernice finora incontrati, abbastanza inutili su una strada carrabile,  qui le indicazioni cominciano a mancare. L’imbocco del sentiero, al di là di un prato dopo un casolare diroccato, è già un bel rebus, ingentilito dalle ortiche.

sardegna 2013 098

Conviene costeggiare il bosco e puntare a un secondo casolare, ancor più diroccato, rispetto al quale è meglio  tenersi un po’ a monte. La traccia del sentiero diventa evidente e si comincia a traversare, dapprima in saliscendi, poi più decisamente in discesa. Comunque quasi sempre seguendo un lungo diagonale su fondo di foglie con pochi sassi o radici, ma su terreno ben inclinato che impone continua concentrazione.

sardegna 2013 099

La discesa è potenzialmente interessante. Purtroppo, nell’attuale stato di manutenzione, risulta un po’ fastidiosa per i rami e l’erba che  a tratti interrompono la progressione. Nell’ultima parte si attraversano dei ruscelletti dove no è facile, al primo passaggio, decidere se “mollarla” o scendere. Però, con un po’ di pulizia, dovrebbe diventare una bella possibilità per rientrare su sentiero da giri di più ampio respiro (Corce, Zoncolan, Dauda, ecc.).

sardegna 2013 021

Giunti in prossimità di Vinaio, la traccia si interrompe nei pressi di un casotto dell’acquedotto. Si risale per qualche metro guadagnando una pista che in breve porta in paese, dove una sosta ristoratrice al Bar di Amerigo, fascino anni ’60-’70, è d’obbligo.

sardegna 2013 103

Dettagli: sviluppo 16 Km, dislivello 700 mt., ciclabilità quasi totale.

sardegna 2013 060

Annunci

~ di calcarea su luglio 10, 2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: