“Cjasut dal Siòr” (mt 1572) in mtb

La discesa dal Cjasut dal Siòr a Dordolla lungo il sentiero CAI n.422 è nota agli appassionati, che  giustamente la considerano una delle più belle e interessanti della Regione. Dopo alcuni sopralluoghi a piedi, anche di qualche anno fa, ieri ho trovato finalmente il coraggio di affrontare la fatica di una salita lunga, dispendiosa e francamente brutta per poterla provare. Ne è valsa sicuramente la pena.

La descrizone dell’itinerario è presente già da tempo sui siti più cliccati dai bikers del Friuli; ve la risparmio citando almeno una fonte: http://www.itinerarifriuli.com/index.php?option=com_content&view=article&id=156:anello-del-monte-forchiadice-da-dordolla&catid=53:alpi-carniche&Itemid=26 . Purtroppo la possibilità di partire in salita da Dordolla in direzione delle borgate di Drentus e Virgulins, risparmiando 150 metri di dislivello e rendendo meno monotona la salita, è attualmente impossibile per i lavori di rifacimento di un ponticello sul Rio, appena sopra il paese.

Tocca quindi sciropparsi interamente la lunga e tediosa ascesa attraverso Pradis, su asfalto fino all’altezza dell’edifico dell’ex ospedale di guerra, per poi imboccare sulla sinistra il sentiero CAI n. 422  che con altri 400 metri di dislivello porta al tanto sospirato e panoramico Cjasùt.

La discesa è ciclabile con molta attenzione nella prima parte, fino alla forcella dove si supera il bivio con la temibile discesa della “Lope”. Dopo una breve risalita si traversa una zona esposta del Monte Forchiadice,  rovinata dalle valanghe, dove è obbligatorio portare la bici. Poi,  chi prima e chi dopo,  si può risalire iniziando la innumerevole serie di tornanti che conduce a Dordolla, dopo un’ ultima risalita che si affronta a cuor leggero solo per l’emozione della discesa appena completata.

Il fondo è in gran parte coperto da abbondante fogliame, dove è consigliabile stare all’erta per “tagliare” con decisione eventuali bacchette cadute di traverso.  1460 metri di dislivello in salita, poco più di 25 km di sviluppo complessivo. Raccomandata caldamente  per il prossimo anno….

Annunci

~ di calcarea su novembre 20, 2012.

Una Risposta to ““Cjasut dal Siòr” (mt 1572) in mtb”

  1. L’attraversamento del rio sopra Dordolla è ad oggi transitabile, c’è un nastro dei lavori in corso che si scavalca facilmente e poi bici alla mano si guada su ponticello precario ma senza problemi particolari. 4 agosto 2013,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: