Anello di Casera San Giacomo da Pesariis

Mi fa notare uno che se ne intende che se , per vanità o chissà cos’altro, ci si tiene così tanto a pubblicare delle novità ciclo escursionistiche, allora ci si deve rassegnare ai pro ma anche ai contro delle esplorazioni. Ivi compresi i giri che consigliereste solo al vostro peggior nemico. D’altra parte, se si è voluta la bicicletta…

Premetto che potete continuare a leggere questo resoconto, perchè questa è una gita interessante, anche se non perfetta. Diversamente dal solito,  il suo maggior pregio è la salita, che si svolge su  sterrato compatto e con pendenze impegnative ma mai proibitive; e, dettagli non trascurabili, quasi sempre in ombra e con un bel panorama, affacciati  sulle dolomiti pesarine. Per non contare l’incantevole sede di partenza e arrivo, Pesariis,  uno dei paesi più belli e meglio mantenuti della Carnia.

Inoltre, le disavventure cui sono incorso sono in gran parte evitabili e comunque destinate a ridursi. Per le ortiche basterebbe portarsi i gambali nello zainetto. Per gli alberi di traverso si dovrebbe confidare in una  motosega, ma meno faticosamente in una miglior manutenzione dei sentieri. La prima parte  della pista forestale di discesa, due chilometri con fondo sconnesso, è destinata  prima o poi a venir inghiaiata e il guado finale con bella inzuppata di piedi è arrivato, ciliegina sulla trota, per dei lavori in corso che immagino dureranno ancora poco e per l’indolenza di non voler ricontrollare la cartina (che mi avrebbe consigliato una piccola deviazione e un bel ponte asciutto).

Ora di svegliarsi!

Descrizione: partenza dalla  piazza di Pesariis, in direzione Pradibosco, superando  prima il cimitero e poi la fabbrica Solari. Dopo 3 Km abbondanti si attraversa a sinistra su ponticello (tabella in legno per Casera San Giacomo) e si segue la sterrata che costeggia il rio. Si sale lungamente con pendenze alterne e buoni tratti di recupero fino a Casera Ielma di Sotto (10 Km tondi).

Al bivio subito dopo la malga, come indicato dalla tabella, si tiene la sinistra. Ancora qualche breve  impennata e dopo 1 Km e mezzo si supera uno spiazzo e in altri 500 metri si raggiunge Casera San Jacum. Si rientra per mezzo Km sulla strada di salita fino allo spiazzo, dove imbocchiamo a destra una pista forestale di recente realizzazione.

Il fondo per oltre 2 km è sconnesso e pietroso, ma si scende dalla bici solo per superare due alberi schiantati. Finalmente il tormento finisce e il fondo diventa terroso e compatto. La pista termina in località Pìtim, dove dovrebbero esserci dei ruderi di stavolo che io non ho visto. Si traversa a piedi verso destra per circa 100 metri seguendo dei segni rossi sugli alberi e si incontra la vecchia mulattiera con la segnaletica bianco rossa del CAI.

Il sentiero, se fosse sgombro dagli alberi caduti, sarebbe del tutto ciclabile e anche bello.  Purtroppo tocca scendere alcune volte, sfiorando in qualche breve radura erbosa  qualche simpatica piantina di ortica. Si raggiunge località Nauscèl, dove si intravede uno stavolo e si imbocca una pista forestale con fondo discreto che scende a tornanti fino nei pressi del Torrente Pesarina. Al bivio tenere la sinistra per raggiungere un guado e tornare in breve in paese.

Oggi uno scavatore ostruiva il passaggio e io son sceso fino al letto del torrente per cercare un punto in cui attraversare, con esito sfortunato. Sarebbe bastato tirar fuori la cartina dallo zaino per capire che seguendo la strada in discesa avrei attraversato più comodamente nei pressi di Osais, da dove in breve si risale a Pesariis.

Dettagli: sviluppo 23 km, dislivello 900 metri, ciclabilità 98%, asfalto 4 Km scarsi. Obbligatorio visitare Pesariis.

Annunci

~ di calcarea su giugno 5, 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: