Marzo 2012

 

Foto M.Oviglia

Trapani e fuoriclasse in azione nel mese di marzo in Carnia.

Nel settore alto di Raveo vi segnaliamo una lunga serie di novità che riguardano sia la chiodatura di nuovi tiri che alcune prestazioni di assoluta eccellenza. Questa falesia è stata nei mesi invernali teatro di grande frequentazione e di altrettante discussioni, più o meno rilassate, a proposito delle valutazioni delle vie; segno che la “Guerra dei Gradi” prefigurata vent’anni fa dai chiodatori di Villanuova,  rappresenta ancora per molti argomento più stimolante rispetto al divertimento, allo stile di salita o all’ eventuale bellezza della scalata.

Tra le performances spicca naturalmente la salita “a vista”, da parte del fortissimo Andrea Polo, dell’ 8a+ di “Tasso di qualità”, che dovrebbe rappresentare, per quanto ne sà chi vi scrive, la più elevata difficoltà salita in questo stile fino ad ora in Carnia.

Rimanendo nel settore “Tacs”, l’inossidabile Chen libera sull’estrema destra un breve secondo tiro , ripetuto poi da Mattia. Si chiama “La pace dei sensi ” e dovrebbe avere una difficoltà tra il 7c e il 7c+, a giudizio dei due salitori.  Appena più a destra l’ultima chiodatura della stagione: anche questa via ha due soste, la prima con difficoltà contenute e le seconda più severa: solo il nome è certo: “La Guerra dei Nani”

Per orgoglio e parentela, vi segnalo anche la salita in puro stile “on sight” di “Tassidermia” da parte di Ach!

Nel settore “Bonan” nuova via a sinistra di “A gloria non si vien”: fessura e spigolo molto estetico, come dice chi se ne intende. Si chiama “Fronte di Liberazione Nazionale” , difficoltà 7a+/b, in attesa di giudizio. A proposito di “A gloria…” mi preme annunciarvi “gaudium magnum” la visita  di Stefano Gri, maestro non solo di scalate, che ha scalato rotpunkt questo difficile muro in pochi tentativi.

Chiodatura di "Pecoranera"

All’estrema sinistra un’altra novità: diedro liscio e spigolo, il tutto attorno al 6c. Si chiama “Pecoranera”, dedicata ad un altro illustre cittadino di Raveo, lontanamente assimilabile al personaggio cui è dedicato tutto questo settore. Si tratta di  Devis Bonanni, che sta facendo parlare di sè per il suo libro, ben scritto, e per la sua interessante ed istruttiva parabola di vita. Chissà che  questa “dedica”  non gli faccia venir  voglia di cominciare a scalare….

Con il primo caldo è iniziata la frequentazione massiccia dell”Inceneritore”, ombreggiato e ventilato quanto basta. Chiacchierando di 8a,  Ach ha ripetuto la difficile variante allo spigolo di destra, chiodata da Gino, mentre Seba ha ripetuto “Sebastasse…”. Complimenti anche a Roberto “a vista ” su “Seicitrullo” e al cinghialone Alex, che ha alla fine abbattuto “L’Asino non fa il Monaco”

Alex si complimenta...

In Parete Rossa, Nicola e Roberto delle Fiamme Gialle hanno fatto rotpunkt il 7a sullo spigolo, mentre Stefano (primo chiodatore di questa falesia più di 20 anni fa) è tornato sul luogo del delitto cominciando con un 7a “a vista”. Menzione particolare a Manuel, che ha portato a casa il suo primo 6c, ma “on sight”!  C’è un nuovo tiro anche in Parete Rossa, una variante su spigolo strapiombante, che però è meglio non venga provato (ci sono due prese da consolidare).

Stefano

In zona Somplago si preannunciano alcune novità nel settore della Chiesetta, dove Gino si è messo di buona lena a chiodare una serie di nuovi tiri sui quali attendiamo qualche notizia.

Continua l’attrezzatura della “sua” nuova falesia in Betania anche Stefano Veritti, che ha già ultimato almeno quattro vie.

Anche nel nuovo settore del Pal Piccolo continuano i lavori e sono iniziati i tentativi di percorrere, liberare e gradare le vie. Per ora ce ne  sono 4  ultimate e 2 in cantiere. L’unica liberata, da Mattia, si chiama “Prigionieri di noi stessi”: difficoltà almeno 7b+. In generale si tratterà di una parete con difficoltà mediamente alte.

"Prigionieri di noi stessi"

Annunci

~ di calcarea su aprile 4, 2012.

9 Risposte to “Marzo 2012”

  1. Ciao. Mi risulta la on-sight, undici anni fa, di Pablo Barbero su “Un giorno per caso” 8b a Cavazzo.

    • Grazie Sandro. Non sarebbe male se arrivassero altre segnalazioni delle on sight più prestigiose della zona. Io ricordo Billoro e un altro veneto (quello molto alto, Zamfagnin?) su “Niente e così sia” e Hyraiama su “Bibi” a Verzegnis e Martina Cufar su “Rue” a Madrabau. A Illegio qualcuno sa di on sight su California? E in Scogliera del Pal Piccolo? E poi, con un po’ di campanilismo, il nostro Mattia su “Tangospit” a Somplago!

  2. Grazie, Gianni: troppo buono. Infatti, preso da coniglite acuta ho pensato di mungere l’ultimo rinvio…nessun 7a “a vista” in Parete Rossa. In compenso mi sono divertito un casino (gaudium magnum, appunto) !!!

  3. ahahah… che caso!
    Mesi fa parlavo con Devis delle pareti di Raveo. Fu così che lui andò a vedere la parete se ricordo bene in una mail mi scrisse :’ non so se siete più matti voi arrampicatori o noi ciclisti’. Gli segnalerò la dedica, ma dubito che abbandoni la sua amata bici. Chissà le vie del signore…

    • Come sai io sono un po’ anche ciclista, ma ti assicuro che anche solo per pensare di andare da Raveo a Capo Passero in bici ci vuole qualcosa che va ben al di là della pazzia! E mentre leggevo il suo libro mi son chiesto come mai un tipo così (come lui sembra a me, ovviamente) preferisca la bici da corsa alla mountainbike. Chiedigli anche questo! Mandi

  4. un saluto ai folli scalatori, da un contadino che rimane a fondovalle causa vertigini! Vi penserò sempre ammirato dal placido declivio campestre!

    • Ricambiamo il saluto! Complimenti ancora per il tuo progetto e in bocca al lupo per il futuro. Io ho cominciato a scalare dopo i trent’anni, proprio perchè un amico voleva farmi guarire dalle vertigini. E ci è riuscito! Non è mai troppo tardi…Mandi!

  5. Bene, si fa per dire!
    A distanza di un anno possiamo riparlare di Pecoranera o meglio di Devis Bonanni.
    Un anno fa qualcuno gli dedicava una via, ieri notte qualcuno ha bruciato la sua ‘casetta’, il ‘pentagono’ del libro, forse il simbolo del suo stile di vita.
    Nella testa ho molte cose, perciò preferisco non andare oltre, ma ci tenevo che Calcarea lo sapesse.
    Con molta tristezza.
    Mandi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: