Krnica Kar (Kriska Stena)

Bella e frequentata gita  in  ambiente grandioso, che abbiamo affrontato oggi con condizioni climatiche non proprio favorevoli a causa del forte vento, ma  con buon innevamento. Strano che per essere una classica senza difficoltà scialpinistiche sia così poco conosciuta e raccomandata dalle nostre parti, a scapito delle vicine  popolarissime  Mojstroke, rispetto alle quali è di sicuro meno panoramica ma molto suggestiva, visto che si snoda tra le bastionate rocciose di imponenti montagne  quali  Spik,  Razor, Prisojnik, Kriz e Skrlatica.

Probabilmente qualche giorno fa ci avrebbe regalato anche una bella sciata. Oggi invece la neve, complice forse  il vento, era abbastanza difficile  da sciare e la non completa sicurezza del manto ci ha impedito di preferire in discesa il versante più a est del pendio, che sembra di sicuro più consigliabile perchè permetterebbe  di evitare un complicato tratto intermedio che si snoda lungo il torrente e il bosco, fino al rifugio Koca na Krici.

Descrizione.: si parcheggia prima del secondo tornante in direzione del passo Vrsic, dove sulla sinistra si imbocca una pista in discesa che dopo qualche tornante attraversa un ponticello e un guado e si porta al centro del vallone. Superata una casetta in legno ci si congiunge a una stradina che arriva da Kranjska Gora. Avendolo intuito prima, avremmo potuto iniziare la gita più a valle, prima di un ponte sulla strada asfaltata, evitando quindi la risalita al rientro ed aggiungendo un po’ di dislivello alla gita.

Si segue la pista verso sud ovest fino a raggiungere e superare il Rifugio. Prima nel bosco e poi in campo aperto si prosegue con pendenze “pedalabili” fino al catino terminale, ai piedi di imponenti pareti rocciose. Si scende o lungo il percorso di salita o tenendosi più sottomonte a destra, dove oggi è possibile ci fossero dei lastroni che abbiamo preferito non andare a stuzzicare.

Dettagli: dislivello 1000 metri circa, orientamento nord-est.Difficoltà MS.  Pericolo come da bollettino (2, seguendo il tracciato che passa per il Rifugio). Consigliabile la variante di attacco più a valle (innevata) , per non dover risalire al rientro (aggiungere 150 mt di dislivello circa). Bibliografia “Karnten Sud” ed. Rother

19 febbraio 2012

Annunci

~ di calcarea su febbraio 19, 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: