Ottobre 2011

 

“OlympBionade 08”

La copertina della consueta rassegna mensile è dedicata a Mirko il Polacco, che ha confermato nel mese di ottobre il suo “salto di qualità” ripetendo in compagnia di Fabio Meraldi la splendida e temibile “OlympByonade 08” sulla sud della Chianevate e mettendo a segno un 7a “flash” nella paretina SPQR al Passo. Dopo aver chiodato “Malvinas” in Avostanis, sta anche partecipando attivamente all’attrezzatura di un nuovo settore nella zona del Pal Piccolo.

Grazie anche ad Alex Di Lenardo, che ha “messo del suo” (due spit che mancavano) sulla nuova via De Rovere – Di Ronco (“DiRoDeRo”) nelle Placche di Val di Collina. E un GRAZIE! allargato alla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo delle Guide del  FVG che ha regalato a Calcarea una carriola di spit per i cantieri aperti…

In Avostanis Michele ha fatto il suo primo 7a rotpunkt, “Triestini di Sella Buia” e Jasna  ha chiuso “Companatica”, 7b e “Spalmolive” 6c “a vista” nel settore dei monotiri di Valdicollina.

In Scogliera  Andrea “Ach” ripete al secondo giro “L’Italia s’è desta” e un altro bellissimo 7b+ sopra il pilastro di “Stepping out”. Anche Chen ripete “L’Italia”, ma a vista.

All’Inceneritore Seba ripete “Ubi maior” 8a e Gino “Sebastasse l’8c”, senza usare un bidito “migliorato” (8a?). Gino ha anche salito “Incoerenza” senza usare la magnifica presa incollata che giustifica il nome della via… Ma la sua miglior prestazione del mese, con Mariangela da capo-cordata, si chiama Mattia. FELICITAZIONI!!!!

Seba "placchista"

 
Ricominciano le frequentazioni invernali  di alcune falesie “hot” come Madrabau, Raveo  o la Parete Rossa , dove la Dottoressa ha chiuso i conti con il 6c+/7a “tendineo” chiodato dall’indimenticato Daniele Perotti.  Al parcheggio di Cjarandes (Caneva) ci sono già stati problemi di affollamento e di buona educazione  per un’auto abbandonata davanti al cancello, con comprensibile disappunto dei proprietari. Cogliamo l’occasione per ricordarvi che le eventuali differenze tra climbers e tifoserie calcistiche vanno misurate sul campo (anche concimato, come in Cjarandes) e non a parole.
 
Pertanto, mentre registriamo il ritrovamento dei rinvii di Fabio ricomparsi a un mese dalla scomparsa, non possiamo non lamentarci del furto di due placchette su una via di Avostanis e di un’altra  all’ultimo spit  di un tiro della Parete Bianca. Ci consola in fatto che, negli ultimi 20 anni,  i ladri nelle falesie della Carnia si sono sempre  contati sulle dita di mezza mano;  quindi i sospettati sarebbero  più o meno sempre gli stessi  due o tre… E chi semina vento….
 

 

Annunci

~ di calcarea su novembre 3, 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: