Panoramica delle Vette – Casera Tarondòn

Come anticipatovi , ho completato il trittico delle discese dalla Panoramica delle Vette, questa volta lungo il sentiero CAI 513 e i ruderi della Casere Tarondòn fino a Som Salars. In questa occasione son salito da Tualis per gli oltre 10 Km di strada asfaltata dove avrebbe dovuto transitare il Giro d’Italia.

Delle tre discese (vedi post precedenti) questa è di sicuro la meno appassionante, ma io la consiglio ugualmente perchè ha una bellissima parte finale veloce su sterrata erbosa e, se solo fosse un po’ sfalciata nella parte alta, non sarebbe male anche nella parte prativa  che sfiora i ruderi delle Casere. Chi volesse affrontarla senza attendere l’autunno o la prossima primavera, è vivamente consigliato di calzare salopette lunga o munirsi di gambali da indossare in discesa (ortiche!). Ma i sentieri CAI non dovrebbero essere soggetti a una qualche manutenzione da parte delle Sezioni territorialmente competenti?

Descrizione: al mattino gran parte dell’impegnativa salita che da Tualis porta verso la panoramica delle Vette è in ombra. Stamane mi ha superato un gruppetto di simpatici spagnoli con bici da corsa.Sono  10 km abbondanti per quasi 1000 mt di dislivello, segnalati dalle tabelle chilometriche e altimetriche del Giro, molto utili per chi come me ha il computerino guasto. La salita finisce in prossimità dell’Agriturismo Chiadinis, dove sta per iniziare lo sterrato. E’ seguita da un saliscendi per circa 2 km, all’inizio del quale  si supera  in quota Casera Crostis (da Chiadins a Casera Crostis possibile anche breve single track erboso).

Dopo aver girato un costone fare molta attenzione ai segnavia CAI quasi invisibili sul ciglio destro della strada. Qui ha inizio la nostra avventura “fuoripista”.

La prima parte della traccia è discreta e ben visibile. Con un lungo diagonale ci si porta in direzione del rio che chiude la valletta (sopra di noi Caserta Tarondùt alta); si attraversa una breve conca con vegetazione più alta per poi raggiungere e superare il rio con due tornanti. Si scende ancora ad ampi tornanti su traccia con erba alta ma non tanto da impedire di seguire i radi segnavia e d’intuito la direzione dei diagonali.

Sfiorato un piccolo rudere con segnavia CAI e un bell’ abbeveratoio si punta ai ruderi di quella che deve essere stata una “signora” Casera: Tarondòn. Si aggira il primo edificio e lo si percorre in longitudinale per poi girare a 90°  puntando decisamente a valle verso due paletti in legno che affiorano dalla vegetazione.

 Qui si procede “a naso”, puntanto a un masso con segnavia, ben visibile già dai ruderi. Il terreno è invaso dalle tipiche ampie foglie bagnate che circondano i terreni acquitrinosi vicini alle Malghe; in agguato, a volte visibili a volte meno, le temute ortiche. Poi finalmente il prato torna a conquistare il terreno e si scende attraversando un primo rio dopo il quale il sentiero sembra perdersi. Bisogna puntare di nuovo al torrentello dove ricompaiono ben evidenti i segnavia CAI e tracce di recinti.

Ancora un lungo diagonale un po’ acquitrinoso e con pietre e si giunge finalmente alla mulattiera con staccionata, che subito diventa ampia pista forestale. La discesa diventa fantastica; si può lasciar andare la bici perchè il fondo è prevalentemente erboso o morbido, con pochi sassi. Dopo alcuni tornanti si giunge all’asfalto e alle prime case di Som Salàrs. Da qui a Salars e poi a Tualis (guardando poi la cartina, ho visto che da Som Salars, girando a destra si possono seguire su sterrata i segnavia CAI 162 del “Sentiero della Fede”, arrivando a Tualis senza quasi toccare asfalto)

 

Dettagli: sviluppo 25 Km circa. Dislivello 1000 mt circa. Asfalto 60%. Ciclabilità 95% (dipende dalla stagione e dalla copertura delle gambe!)

 

12.07.2011

Annunci

~ di calcarea su luglio 12, 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: