SICILIA !!!!!!!!!!!!!!!

Primo giorno.  Sbarcati a Punta Raisi  da Venezia prima delle 9 del mattino, alle 11 siamo a S.Vito lo Capo. Ottima la scelta del B&B “Le Pleiadi” a 10 mt dalla piazza e dal miglior gelataio del mondo (all’angolo dalla parte della chiesa). Subito a scalare alla “Cattedrale nel Deserto” che, con condizioni di vento favorevole ( meglio sia da sud), rimane la falesia più completa e affascinante  della zona. Oggi il grip è discreto sulla   roccia grigia e detestabile sul giallo. Fantastici i tiri di Fickert all’estrema sinistra, “Freebird” 6a, “Kellogs” 6b e “Transmaghreb” 7b+, giustamente giudicati da M.Oviglia tra i  più belli d’Italia!  

San Vito dalla "Cattedrale"

               

Transmaghreb 7b+

Prima di un’ottima cena in un ristorantino del Corso principale, il “Syrah”, prezzi medio-alti ma piatti all’altezza e cantina discreta, un bagnetto sulla spiaggia copacabanesca del Centro!

Secondo Giorno:  spedizione mattutina nei settori NW della scogliera di Salinella, “Campo Base” e “Grotta del Cavallo” . Nella seconda alcuni tiri memorabili ,”Il domatore di capre”  6b+ e “Birdwatching”  7a+. Al Campo Base bellissimo e cattivello il 6c (+?) centrale “Bianca”, boulderoso e con chiodatura poco rilassante il 7a a fianco, dal nome sibillino “Passepartout”. L’aderenza continua ad essere discreta sul grigio, scadente sui gialli e ottima nella caletta  di Calamancina! Ombra sulla parete fino alle 12-13.

La falesia di Calamancina, settore big

Calamancina

Dopo il bagno visita  a  Erice, una cittadella fortificata che di per sè varrebbe un viaggio in Sicilia, magari in periodo un po’ meno turistico. Cena alla “Pentolaccia”, economico ma pesantino, con cantina super fornita e a prezzi onestissimi  (però peril cibo  meglio il Ristorante  ” Monte San Giuliano”, dove ero stato con Euge e con il capo anni fa!)

Terzo giorno: prima visita alla  falesia “Crown of Aragon” , stile di scalata molto diverso: strapiombi a canne e concrezioni. Nonostante sia “refertata” a Ovest sulla Guida di Gallo e Cappuccio, il sole arriva già verso le 10 su qualche tiro. Qualche perplessità è obbligatoria arrivando alle soste delle vie: catene spesso fissate sugli spit senza placchetta e moschettoni di calata non inox, mentre tutto il tiro è attrezzato con resinati Raumer da 12 mm di diametro: valli a capire, i siciliani: genio e sregolatezza?

Crown of Aragon, un 7b

Comunque le vie sono belle; in particolare il 6b+ , il 6c+ e il 7a all’estrema destra (“Bel tempo..”, “Training segreto” e “Troppo duci”) e i 7a+ centrali. Bello, per chi può, anche il 7c “Falso in bilancia”. Da un gruppo di giovani teutonici veniamo a sapere dell’esistenza di due nuovissime falesie proprio di fronte a “Crown”, chiodate nella scorsa primavera dagli svizzeri. All’ombra fino alle 14, saranno per noi una delle mete dei prossimi giorni, vista la calura.

Andrea sul 7c

Prima del solito raid serale tra birrette, gelati ed enogastronomia sicula facciamo un salto alla “Cattedrale” per verificare se la teoria del grip col vento di scirocco sia attendibile: fa caldo ma l’aderenza è quasi perfetta e mi concedo una gratificante rotpunkt sulla via che dà il nome alla falesia, “Assassinio nella Cattedrale”, che ho chiodato nel 2003 (alla faccia della modestia!).

Quarto giorno.Non si può venire in Sicilia senza far visita a Palermo, una delle più belle città d’Italia, anche se notoriamente caotica e un po’ degradata (non che Milano non lo sia, del resto…). A noi scalatori Palermo riserva attrattive speciali, con le sue tre grandiose falesie sportive, gli altri numerosi settori più piccoli e le  pareti delle vie alpinistiche e moderne di Monte Gallo e Monte Pellegrino. Purtroppo pochi sono i settori arrampicabili al sole, se non in pieno inverno. Aprofittando del cielo velato e di qualche nube più consistente “porto” Andrea a visitare la regina delle falesie di Palermo, almeno per quel che riguarda le difficoltà: il Bauso Rosso di Monte Gallo, a due passi dalla famosa spiaggia di Mondello.

E’ difficile descrivere a parole la roccia e il tipo di scalata di questo posto, più tecnico di quel che sembra, specie quando l’inclinazione cala e il colore del calcare vira dal giallo-rosso al grigio. Fate conto di essere a Osp con meno unto, meno magnesio, meno immondizie, meno gente (oggi noi due soli!), con un affascinante panorama disturbato solo un po’ dagli scheleri delle ville abusive aggrappati alla collina di fianco. Inutile farvi un elenco delle vie più belle; meglio cavarmela dicendo che nessuna sembra brutta! Noi ci siamo dedicati in gran parte a quelle chiodate all’inizio del millennio da due “invaders”, Maurizio Oviglia e Eugenio Pinotti, instancabili artigiani giramondo dell’arrampicata.

Ach su “Vinum non abent” 7c

C’è poco tempo ma un mini-giro turistico a Palermo è d’obbligo (meriterebbe ben di più, ma in una vacanza così breve e “climb-oriented” ci si deve accontentare…). Tra il surreale e il video game l’esperienza della guida dell’auto per uscire dalla città attorno alle 18.

Prima di cenare in un ristorante di S.Vito  dal nome arabo che non ricordo (buono il loro cous cous!), sulla via del ritorno ancora un cedimento  alle irresistibili cassatelle di Castellamare del Golfo. Dopo cena digestivi  di benvenuto per il gruppo di amici di Canal del Ferro- Valcanale, appena sbarcati con volo Ronchi-Trapani.

Quinto giorno: torniamo tutti uniti nei settori della scogliera di Salinella visitati domenica. In quello  nuovissimo di “Calamancina” lavori in corso per l’imminente Meeting di arrampicata, con alcuni top impegnati per liberare le vie appena chiodate. Riccardo Scarian, Mario Prinot e Mauro Calibani “si tengono” anche con il caldo e l’umido!

Riccardo Scarian su un 8a+

Sulla sinistra della Grotta del Cavallo  proviamo un severo 7a+ “La mia ombra”e un grandioso lungo diedro di 6c, “Non è mai troppo tardi”, che sembra essere dedicato a qualcuno di mia conmoscenza; prima di sera di nuovo un saltino alla “Cattedrale” per un giro “avvista” su un capolavoro architettonico di Eugenio Pinotti, “Poco poco”, 7a.

“Non è mai troppo tardi”, 6c

Cena in comitiva allo “Stagnone”, un locale poco appariscente alla fine di Corso Mattarella, prima del Porto, dove mangiamo una delle migliori paste della mia vita (pesce spada e melanzane; prezzi ridicoli). Prima di cena assaggio, sempre in comitiva, della famosa torta “sette veli”.

Sesto giorno: di nuovo a “Crown of Aragon” dove l’affollamento in vista del Meeting comincia a farsi sentire; Alex, imperturbabile, porta a casa un bel 7a+. Poi fuggiamo per una prima visita e un po’ d’ombra nel nuovissimo settore chiodato dagli svizzeri, dove  Paolo sale a vista il  7a “Killer..”

Alex sul 7a+ di Crown, quindi…

Si raggiunge questo settore, fortunatamente orientato a NW (ombra fino alle 14.30), traversando da Crown of Aragon verso sud, in leggera salita. Ecco l’elenco delle vie da sinistra a destra: (prima parete) “Only after dark” 6c+, “Block party” 6c, SN 7c+, “Jude” 6b, SN 7a+, SN 6c, “Night on earth” 6b; (seconda parete) “West world” 6b+, “Bladerunner” 7a+, “Kaiser…” 7a, “Queenline” 7b+, “Killer…” 7a, “Cinema Paradiso” 7a+, SN prog, SN 6c+, SN 6b+, “Down by law” 6a+.

7b+ svizzero

Vi posso assolutamente consigliare, nella parete di destra , il 7a “Killer…)  e il 7a+ di “Cinema Paradiso” e il 7b+ di “Queenline”, ben chiodati e già abbastanza ripuliti dalle ripetizioni; sconsigliabile perchè molto sporco il 6c+ a destra    e per altri motivi il 7a “Kaiser…”; su questo tiro è possibile che all’ultimo spit troviate un maillon di calata, sempre che qualche valoroso non sia riuscito a far meglio della “cartella” di 10 metri del sottoscritto….   Consolazione  con bagno di fine vacanza in una delle callette di Macari, di fronte alla scogliera di Salinella. Doccia, granita al caffè con panna, auto, aereo, Carnia.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

~ di calcarea su ottobre 9, 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: