LUGLIO 2010 calma piatta….

Mattia "interpreta" il Ragno, settore crucchi a M.te Croce

Complice il caldo, si conferma in questo mese di luglio la sensazione che, paradossalmente e contrariamente ai  tempi andati, sia più facile scalare nella nostra regione durante l’inverno che nel periodo estivo. Le novità in questo mese si contano sulle dita di una mano e riguardano le poche falesie in cui si riesca ad arrampicare decentemente anche in periodi di calura.

Nell’ultimo week end di luglio un gruppo di emiliani, capitanati da Andrea Gennari Daneri, editore della rivista Pareti, ha fatto visita alla nostra falesia-gioiello, Avostanis. Gennari, che personalmente considero più bravo a scalare che a scrivere (spero lui dica altrettanto di me…), ha messo a segno la terza salita rotpunkt di “Alcalealc”, unico 8a della parete che sia già stato  ripetuto (gli altri due aspettano pazientemente qualche big che voglia mettere in gioco dita e piedi e non solo bicipiti…). Il tiro era stato “liberato” da Mattia e ripetuto finora solo da Gino. Gennari ha salito “a vista” anche il 7c di “A ciascuno il suo” , cimentandosi inoltre su innumerevoli altri tiri più facili. L’8a di Alcalealc è stato corteggiato anche da un’ altra  partecipante alla “spedizione” emiliana, la forte scalatrice-giornalista Laura Giunta , ma ha resistito nonostante le lusinghe (molti, sottoscritto incluso, avrebbero ceduto…).

Laura Giunta su Alcalealc

Mi dicono che su 8a.nu Gennari abbia descritto Avostanis  come una delle più belle falesie d’Europa!

 

Nella stessa giornata Alberto ha ripetuto in tre giri il temibile 7b+ di “Malumori tra il pubblico”, confermando la sua buona forma e versatilità. All’inizio del mese aveva ripetuto in giornata il 7c del settore Emil del Pal Piccolo, salito “on sight” in quell’occasione dal redivivo Cama; in loro compagnia, Federico portava a casa, oltre a un trofeo di caccia grossa, proprio il 7b/b+  che dà il nome alla piccola falesia (zona  Bella Venessia).

Nuovo tiro chiodato da Ferdi a Somplago nel settore classico della chiesetta, a sinistra di Zio Ulcera. Difficoltà attorno al 7b/b+ ; conta già qualche salita rtp, tra cui quelle di Alex e Moreno.

In Val Alba Moreno si è accorto che nel suo Sasso (vedi servizio su questo blog) un tiro è molto più “facile” del previsto, si fa per dire….attorno al 7b/b+! Si tratta di “Disperàt” e sembra sia autobiografico…

Alex sappadin in valalba

Annunci

~ di calcarea su agosto 5, 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: