CASERA MONTE dei BUOI da Frassenetto

La Casera del Pian dei Buoi è da  una delle  mete ciclistiche preferite, da quando ho avuto la fortuna di passarci in una delle prime gite della mia breve carriera scialpinistica. Sia d’inverno che d’estate questo rimane uno dei posti più belli (e meno conosciuti…. per fortuna?) della Carnia: per il paesaggio e per la suggestiva  e quasi fiabesca composizione della conca sede della Casera, tra enormi massi e larici dispersi su un prato fitto e verdissimo.

Di solito salgo da Sigiletto e scendo verso Frassenetto, completando un anello. Oggi ho invertito il senso di marcia, prendendo da Frassenetto la  strada sterrata. Ho deciso finalmente che la cosa migliore da consigliarvi è di non chiudere il giro, ma salire e scendere lungo lo stesso itinerario. Zero asfalto, 200 mt di fondo cementato e per il resto strada sterrata pedalabile, con fondo a tratti un po’ ghiaioso che obbliga a cercare le traiettorie più battute (di solito la parte   centrale un po’ erbosa). Qualche rampa impegnativa ma breve, una sola vera sfida con la gravità negli ultimi cento metri, dedicati a più in “gamba”.

Descrizione: da Forni Avoltri verso Collina in auto (chi vuole un po’ più di dislivello può partire dal paese…); giunti al primo paesino, Frassenetto, si parcheggia su uno spiazzo sulla destra (oggi ingombro di tronchi) e si prende a sinistra la strada cementata (cartello di divieto) che dopo 100 mt diventa sterrata.  Dopo un lungo traverso in piano si inizia a salire a tornanti nel bosco, su fondo alterno ma mai disgustoso. Al quarto km si gira  a destra a un bivio, su 200 mt di fondo cementato e in breve si raggiungono i prati della Casera Vas.

 

Da qui alla meta manca poco più di un chilometro. Il fondo è diventato perfetto, su terra battuta e erba. Si traversa verso sud fino ad incontrare la strada che sale da Sigiletto. Noi giriamo a sinistra per affrontare le ultime centinaia di metri, con la ciliegina finale di uno strappo veramente duro di 50 metri , dove i meno allenati (e il vostro relatore) spingeranno la bici, felici in ogni caso perchè il posto  raggiunto toglie  il respiro anche per l’emozione!

Come dicevo, per il rientro  vi consiglio lo stesso percorso della salita, ma potreste anche tirar dritto al primo bivio e raggiungere Sigiletto e poi la base di partenza. La discesa è in gran parte cementata, quindi un po’ meno interessante.

Dettagli: Salita di 6,2 km. Dislivello 700 mt scarsi. Asfalto  niente se  salite e scendete sullo stesso percorso, 3 km se optate per l'”anello”. Acqua in abbondanza. Esposizione sud ovest: ombra di prima  mattina. Però gran parte del tracciato si svolge nel bosco, con alternanza di ombra e sole anche nelle ore più sfavorevoli. Tempi: 1 ora e mezza – 2 ore e 1/2.

Ci sono numerose possibilità di aumentare il chilometraggio della gita dirigendosi verso Givigliana e Sella Biolchia. I più tosti potrebbero prendere in considerazione il concatenamento di questo itinerario con quello pubblicato precedentemente (Malga Tuglia)….

5 luglio 2010

Annunci

~ di calcarea su luglio 5, 2010.

2 Risposte to “CASERA MONTE dei BUOI da Frassenetto”

  1. Ciao Gianni ho fatto questo bellissimo itinerario anche se un po’ duro per le mie ormai scarse capacità tecniche,… ma soprattutto FISICHE!!! Bello e divertente!!!! Ringrazio e vi faccio i complimenti a te e a tutto il team di CALCAREA per il bellissimo lavoro che state facendo è veramente un bel blog!!!!
    Marco Barghini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: