MALGA NAVAS, da Ovaro attraverso le frazioni della destra Degano

Itinerario che si snoda attraverso le più incantevoli frazioni di Ovaro, quelle della destra-Degano, nelle quali coesistono esempi di architettura rurale che rappresentano una delle specialità per le quali la Carnia potrebbe essere giustamente famosa, ma anche  discutibili “ristrutturazioni”  a base di alluminio, anonimi intonaci slavati e  aree degradate, frutto di scarsa sensibilità individuale che le pubbliche amministrazioni hanno colpevolmente tollerato.

una bella corte a Luincis

Dal punto di vista del paesaggio favorisce  uno sguardo privilegiato sulla val Degano e la Val Calda , sulle montagne del gruppo delle Pesarine e del Coglians, su boschi di conifere e faggio, su alcuni stupendi casolari incorniciati da prati ben curati, al cospetto del Monte Arvenis e della salita sacra ai ciclisti, la ovest dello Zoncolan.

Descrizione: giunti a Ovaro, si scende con l’auto ad attraversare il Degano seguendo le indicazioni per Mione e si parcheggia nello spiazzo antistante la chiesetta di San Martino, cento metri dopo il ponte, sulla destra. Inforcata la mtb, ci si dirige verso Luincis e si entra in questo bellissimo borgo, seguendo le indicazioni, su tabella di legno, per Ovasta. La strada si insinua in Val Pesarina parallelamente alla Statale, ma sulla destra orografica del torrente. Il fondo rimane asfaltato (di recente) fino a dopo un gruppo di casolari. Con il fondo sterrato iniziano le prime asperità in salita, mitigate da tratti cementati. Un ultimo breve strappo con fondo sassoso quasi impedalabile precede un bivio. Prendere a sx costeggiando un bel prato con stavolo e vista sulle dolomiti pesarine (foto).

Navas

Si torna su asfalto e in breve ecco un secondo bivio, con tabella segnaletica per Ovasta. Ancora qualche strappo non impegnativo e si raggiunge la splendida località “Samaior” e da qui in piano o in lieve discesa eccoci ad Ovasta.

Da Samaior verso Ovasta

Da Ovasta lungo la strada proviciale  in discesa fino al bivio, poi di nuovo lungamente  in salita a Luint e quindi a Mione.  Giunti alla fontana di fronte alla famosa Casa Micoli-Toscano (quella con le innumerevoli finestre verdi visibile anche da Ovaro), si gira a destra in salita fino ad una seconda fontana, dove si svolta a sx e si prosegue in piano, uscendo dal paese ( a quest’ultimo incrocio, proseguendo diritti si imboccherebbe la famosa salita della “Stentarie”). 

...uscendo da Mione...

 La strada attraversa un prato prima di curvare in discesa in direzione del letto del torrente Miozza, che guaderemo lasciando a destra la diramazione che porterebbe in Casera Valinia. Attraversato il torrente, si gira a sx in leggera discesa lungo una sterrata dal buon fondo che comincia a salire a tornanti nel bosco, con pendenza accettabile e qualche breve impennata.  Si incontrano due bivii con segnaletica ben evidente e si giunge finalmente all’agognata Malga Navas (acqua), con un ultimo strappo che percorreremo anche in discesa.

Malga Navas

Risaliti in bici e percorso il breve tratto in comune, si tiene la destra imboccando una ripida discesa, a tratti cementata, che rapidamente ci conduce a Corva, la borgata sopra Muina. Al bivio successivo si tiene la sinistra in direzione nord e, dopo aver attraversato Agrons e Cella si torna al punto di partenza.

Corva e Muina

Dettagli: si parte e si arriva ad  Ovaro, in  località Chiesa d S.Martino (ponte sul Degano). Sviluppo totale circa  20 km (il mio ciclocomputer non funzionava!)    Dislivello complessivo in salita circa 850 mt.    Asfalto 70 %;  ciclabilità 99-100%.    Impegno: percorso adatto a ciclisti mediamente o ben allenati, che comunque può essere accorciato in più punti in caso di affaticamento eccessivo. Brevi tratti di salita ripida in parte cementati, buon fondo sterrato salvo che in 100mt sopra Luincis; discesa ripida su strada,  nè tecnica nè esposta.  Orientamento  a sud-est, con ombra dal pomeriggio, e comunque con lunghi tratti ombreggiati dalla vegetazione. Acqua in abbondanza nelle varie fontane lungo il percorso.           Tempi: dalle 2 alle 3 ore e 1/2

Gianni, 17 maggio 2009

Annunci

~ di calcarea su maggio 18, 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: