I SACCHEGGIATORI (“Les pillards”) da Grimpeur

“Nel 2010 sono arrivato ai trent’anni di scalata. A rischio di essere bollato come “vecchio combattente” moralizzatore e rompiballe, posso come minimo affermare di aver visto sfilare lungo questi tre decenni una bella serie di evoluzioni nel campo dell’arrampicata, alcune buone ed altre evidentemente meno buone, per non dire spregevoli.

Tra queste , alcuni comportamenti degli scalatori non fanno certo  onore alla condizione umana. “Umano, troppo umano”, il detto si materializza purtroppo anche ai giorni nostri….Malgrado i bei discorsi sull’ambiente dell’arrampicata e sulla pseudo-diversità degli scalatori, ci tocca ammettere che il nostro mondo non è migliore di altri (nè peggiore, diciamocelo…). Ciò è abbastanza deludente, ma sicuramente vero.

Qualche esempio? Prendiamo ad esempio i furti di materiale. Mi ricordo bene i primi anni in cui si scalava a Ceuse, attorno al 1988, quando  si potevano lasciare i rinvii appesi su una via anche per più giorni, o settimane, mentre oggi si rischia che spariscano anche tra un tentativo e l’altro. Ma non sparisce solo il “materiale”, bisogna stare attenti anche agli zaini alla base delle falesie, dai quali vengono sottratti sia vestiti che addirittura portafogli. Quanto alle frequenti irruzioni nelle vetture nei parcheggi isolati, non mi si può far credere che siano sistematicamente opera di bande organizzate di ladruncoli cittadini, che non si vede come possano essere attratti da rinvii, corde o imbragature!

Ci sono poi forme di degenerazione che riguardano le trasgressione delle regole dell’ambiente. Quanti climbers usano sistematicamente lo spazzolino per pulire gli appigli dal magnesio che vi si deposita durante la scalata? E quanti sono quelli che segnalano appigli e appoggi con bollini di magnesio, senza preoccuparsi minimamente di ripulire dopo aver terminato la via?

E di rimpiazzare un moschettone o un cordone avariati, di stringere una placchetta allentata, di ripulire un sentiero dai sassi o dai rami, o la base della falesia dall’immondizia, nastro e cicche inclusi, chi si preoccupa?

Non parliamo poi del rispetto della proprietà privata delle aree circostanti la roccia, prese d’assalto da auto, furgoni e camper, con le implicazioni immaginabili vista la individuazione  abbastanza spensierata dei gabinetti…

Per farla breve, ho la spiacevole sensazione di muovermi in un universo nel quale i saccheggiatori di tutte le specie stiano crescendo di numero; questa calamità, è evidente, nuocerà prima di tutto all’ambiente stesso, ma verrà notata anche dagli osservatori esterni come le istituzioni o i proprietari dei terreni .

Tocca a tutti noi impedire che i saccheggiatori portino l’arrampicata al suicidio.”

Jean Marc Chevenier   ( editoriale di “Grimpeur” n.122, dicembre 2009-gennaio 2010)

Annunci

~ di calcarea su maggio 6, 2010.

Una Risposta to “I SACCHEGGIATORI (“Les pillards”) da Grimpeur”

  1. Il 19.8 sono passato per Verzegnis e ho notato che un pezzente si è impadronito del moschettone che avevo sistemato alla partenza di Cavalieri del vento. NB questo personaggio, che non so come definire altrimenti, non ha avuto nemmeno il buon gusto di portarsi via anche il maillon e fettuccia appesi allo spit. Evidentemente, non avendo pinze o chiave, ha lasciato lì quello che non riusciva a togliere e che ora dà anche intralcio a chi deve infilarci un rinvio. Ho provveduto a togliere quanto rimaneva ed ora torneremo, almeno noi piccoli, a far manovre prima di partire: non è facile infatti vedere qualcuno che passa quel primo rinvio pericolosamente a metà del boulder iniziale, piuttosto è meglio salire direttamente al secondo con due mani pronte a salvarti la schiena.
    Mandi
    Claudio P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: