COSTAMOLINO o dei cento (mille?) gradini

 

Gjate sul sentiero verso Torgul

Itinerario breve ma non privo di attrattive sia ciclistiche che ambientali, consigliatomi dal Giorc, secondo il quale sarei stato in grado di rimanere in  sella per quasi tutto il percorso!!!  Per la verità la discesa si è rivelata molto superiore alle capacità mie e del fido Gjate; per la sua  ciclabilità attendo i  pareri degli esperti, Giaz in testa. Salita breve e quasi interamente asfaltata, con pendenza interessante anche se discontinua, ma mai superiore al 16 % circa, salvo un breve strappo cementato verso la fine del traverso sterrato, quest’ultimo davvero entusiasmante. Belli anche il single track nel bosco, fino al punto di massima altitudine, e buona parte della discesa.

 

case Torgul

Veramente notevoli gli scorci di panorama sia sul Canal del Ferro che sulle vette circostanti, specie sul Montasio, sulla nord del Sart, su Jovet e Jovet blanc e naturalmente sul Montusel; ma ancor più sorprendenti i borghi che si attraversano (Torgul sopra  tutti), con qualche esempio di ristrutturazione quasi esemplare degli edifici.

DESCRIZIONE:         in auto dopo Chiusaforte, in direzione Dogna ,  parcheggiamo   in uno spiazzo a sinistra poco prima della passerella che porta a Cadramazzo.  Dopo 2 km di falsopiano lungo la Statale, superato borgo Vidali, si imbocca sulla sinistra la stretta strada  che sale  a Visocco e poi a Plagnis; poco oltre termina la salita, al km. 5.5 circa. Qui inizia uno sterrato in saliscendi, molto levigato, con un breve strappo al km 7.3, dopo il quale si nota a dx l’imbocco di un fortino e a sx uno scorcio mozzafiato su borgo Vidali e il Fella. Si raggiunge il borgo di Costamolino, prima del quale si tiene la destra per raggiungere dopo qualche minuto il gruppo di case Torgul (acqua), Km 8.3. Di qui vi consiglio di percorrere in andata e ritorno un Km di sentiero quasi interamente pedalabile lungo il segnavia CAI 426, fino ad una frana. Rientrati a Torgul fare attenzione ad imboccare dopo 300 mt di sterrata, sulla destra (segni CAI),  la mulattiera che porta a Costamolino ( altrimenti tornateci lungo la sterrata di salita).  Si attraversa la borgata seguendo i segnali CAI del sentiero 427 che vi riporta,

DETTAGLI:    Partenza 1.5 Km prima di Borgo Vidali. Sviluppo 12.5 Km circa (compreso single trak) . Dislivello 500 mt circa. Tempo di percorrenza: 1-2.5 ore. Sterrato 60% circa. Discesa tecnicamente impegnativa, ma mai esposta o ripida. Ciclabilità (a occhio): 80-95% a seconda dell’abilità.

Borgo Costamolino

Borgo Costamolino

Gjate e Gianni, 29 aprile 2010

Annunci

~ di calcarea su maggio 1, 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: