JET DANIEL…

Jet Daniel

In questi anni sono stato attratto spesso da vie che da tempo aspettano una prima salita o una prima ripetizione, forse perchè, dopo tutta questa attesa, attorno ad esse si crea una sorta di leggenda alimentata da chiacchiere e racconti!

 “Jet Daniel” è una di queste vie.

Jet Daniel

 Sale su uno scudo leggermente strapiombante, alto una quindicina di metri, isolato rispetto alla parete principale di Villanuova. La prima libera  da parte di Chen (Luciano Cimenti) risale a più di 15 anni fa, quando salite del genere erano sicuramente al top del livello regionale se non addirittura di quello nazionale. Un parametro per descrivere lo spessore di questa salita è lo stato di forma di Chen, che oltre ad avere la sua solita preparazione fisica e mentale, pare avesse raggiunto un peso forma invidiabile (55kg). Nonostante avesse capito che la via era molto impegnativa, senza eccedere nella valutazione gli assegnò il grado di 8a+, con quel mezzo grado in più per dire: “è più difficile”. Dopo la sua salita si sa di pochi altri sparuti tentativi di approccio a questa linea; forse la posizione un po’ isolata della parete e gli ultimi movimenti difficili da interpretare scoraggiarono gli eventuali “ripetitori”.

Jet Daniel

 Il mio primo approccio con questa linea è avvenuto qualche anno fa, quando con Gianni ho affrontato il sentierino, ormai infestato dai rovi, che conduce alla base della paretina, per provare uno dei due 8a+ che salgono al centro di questa placca leggermente strapiombante. Già dai primi movimenti  si dimostrò al di sopra delle mie capacità e più salivo più diventava difficile, costringendomi all’utilizzo di tutte le mie conoscenze sull’artificiale per cercare di raggiungere la sosta. La consapevolezza che la libera era stata fatta molto tempo prima, che nessuno l’aveva più ripetuta da allora e la rabbia per quei movimenti non riusciti la prima volta e trovati impossibili, ha fatto crescere in me l’attrazione per questa salita. Quest’anno, potendo arrampicare anche d’inverno, stimolato dai lavori di ampliamento e valorizzazione della falesia da parte di Gianni e supportato da una buona condizione fisica sono ritornato a provarla con più determinazione. Fatta un po’ di pulizia del lichene che era cresciuto sulle prese e dopo diversi tentativi, a inizio marzo sono riuscito a concatenare tutti i movimenti e a raggiungere la sommità della parete.

Jet Daniel

  Per quanto riguarda il grado della via è sempre difficile dare un giudizio oggettivo sopprattutto quando la via è così corta, ma penso di potergli riconoscere un grado in più dell’8a+ originario. Spero di aver presto una conferma della mia valutazione e che non passino altri 15 anni prima che qualcun’altro ci riprovi….

 Mattia

Annunci

~ di casanovam su aprile 26, 2010.

3 Risposte to “JET DANIEL…”

  1. Uau! ma questa xè una super realizzazion!
    bravo Mattia!
    Ciano

  2. Mi sono riletto questo post, e a parte la stima verso il chiodatore e il ripetitore, ho notato (scusate la pignoleria…) che forse 55 kg per il Chen erano troppo pochi.
    Allora gliel’ho chiesto: in quel periodo era bello tirato, sui 64 kg.

    Eh le diete anni 80…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: